INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7570
Articoli visitati
5052540
Connessi 5

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
1 marzo 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

LA RAGAZZA DI TEHERAN di Marian Kamali

Un romanzo doloroso e toccante
domenica 30 luglio 2023 di Giovanna D’Arbitrio

Argomenti: Recensioni Libri


Segnala l'articolo ad un amico

Quando la giovane Mahsa (Zhina) Amini morì in custodia per le percosse inferte dalla polizia “morale” iraniana il 16 settembre 2022, si scatenò una violenta rivolta popolare che ancora continua in tutto il Paese, anche se i tg ora ne parlano poco.

E in verità molti sono i libri che trattano dei problemi della condizione femminile, in particolare in quei paesi in cui le donne non godono dei diritti umani e civili, paesi dai quali spesso sono costrette a fuggire. Tra i libri più recenti che mettono in evidenza tale tema, segnaliamo La ragazza di Teheran, di Marjan Kamali (Ed. Libreria Pienogiorno).

Il libro viene così presentato: “E un rovente pomeriggio d’agosto quello in cui Roya ha appuntamento in una piazza di Teheran con Bahman. Si sono conosciuti in una libreria, e lei si è subito innamorata di quel ragazzo appassionato di poesia che vuole cambiare il mondo. Vogliono sposarsi proprio quel giorno, di nascosto dalla famiglia di lui, ostile alla loro unione. Ma quello è anche il giorno in cui Roya scopre quanto male può fare la Storia quando ha piani diversi dai tuoi. Passano le ore, e Bahman in quella piazza non arriva.

La ragazza si trova invece nel pieno di una sommossa violenta. Un colpo di Stato, scoprirà poi. In preda al panico, vede edifici in fiamme e uomini colpiti a morte sotto i suoi occhi, mentre lei riesce per un soffio a mettersi in salvo. Non sa perché il ragazzo non si è presentato, se ha cambiato idea, se è stato imprigionato o addirittura ucciso a causa delle sue opinioni. Quello che sa è che senza di lui la sua vita si prospetta come una sequela infinita di giorni vuoti.

Tanti anni dopo, in America, dove il padre l’ha mandata per metterla al sicuro e dove si è rifatta una vita, un incidente del destino fa riemergere con forza le domande che ha dovuto soffocare nel profondo della sua anima: Perché sei sparito? Dove sei andato? Come hai potuto dimenticarmi? Quel che emergerà è una verità sconvolgente che la farà vacillare e la metterà di fronte alla caparbia forza dell’amore”.

In effetti il libro racconta la storia di Roya il cui padre negli anni ’50, approvando le leggi dello lo Scià che favorivano l ’istruzione femminile, con molti sacrifici iscrive le figlie in una prestigiosa scuola privata. Roya è una ragazza tranquilla che ama frequentare la cartoleria del signor Fakhri il quale sostiene le idee progressiste dei giovani, amanti di democrazia e letteratura. Qui Roya e Bahman s’incontrano, s’innamorano e decidono di sposarsi, anche se Badri, la madre di Bahman, è fortemente contraria: ha sposato un ingegnere e per il suo unico figlio ha grandi progetti e preferirebbe che lui sposasse una donna dell’alta società.

I giovani decidono di organizzare il loro matrimonio in segreto, ma purtroppo tutto ciò resterà solo un sogno, poiché lui non si presenterà all’appuntamento stabilito e lei sarà costretta dalla famiglia a fuggire negli Stati Uniti con la sorella per salvarsi. A distanza di anni si chiederà ancora le ragioni di quel mancato appuntamento e il destino le fornirà le risposte in modo imprevisto.

JPEG - 10.4 Kb
M.Kamali

La ragazza di Teheran” racconta in modo coinvolgente una storia commovente e dolorosa in cui si parla spesso di fato, ma in realtà sono gli eventi storici che spesso travolgono le persone, eventi contro i quali si può solo scegliere in che modo reagire. Un romanzo interessante che è anche uno spaccato d’epoca su avvenimenti, tradizioni, usanze e in particolare sui desideri di una generazione un tempo ancora fiduciosa nel futuro. Nata in Turchia da genitori iraniani e cresciuta tra Iran, Germania e Stati Uniti, Marjan Kamali ha scritto diversi libri divenuti best seller tradotti in molte lingue e pubblicati in tutto il mondo. Molto apprezzato da lettori e critica il suo ultimo romanzo di cui l’autrice ha parlato in esclusiva in un’intervista per “Il Fatto Quotidiano”:

https://www.ilfattoquotidiano.it/20...

Giovanna D’Arbitrio