https://www.traditionrolex.com/30 TOLKIEN: UOMO, PROFESSORE, AUTORE-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Giugno 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7893
Articoli visitati
5874299
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
19 giugno 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: CULTURA


TOLKIEN: UOMO, PROFESSORE, AUTORE

La Mostra che celebra il Gigante della Scrittura
sabato 2 dicembre 2023 di Roberto Benatti

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Dal 16 novembre all’11 febbraio 2024 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma la grande mostra che omaggia il celebre scrittore inglese

La mostra "TOLKIEN. Uomo, Professore, Autore" è un omaggio straordinario a John Ronald Reuel Tolkien, l’acclamato scrittore inglese, in occasione dei cinquant’anni dalla sua scomparsa e dalla prima edizione italiana de Lo Hobbit. L’evento si terrà presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma dal 16 novembre 2023 all’11 febbraio 2024. Contrariamente alle mostre precedenti a Oxford, Parigi e Milwaukee, che si sono concentrate su aspetti specifici delle opere letterarie, questa esposizione romana pone Tolkien al centro di tutto, raccontando non solo l’artista e l’autore, ma anche l’uomo, il padre, l’amico e l’accademico.

La mostra offre uno sguardo approfondito sulla complessità artistica e umana di Tolkien, esplorando il suo percorso umano, il lavoro accademico, la potenza narrativa e la forza poetica che ha plasmato la Terra di Mezzo. Attraverso un percorso espositivo che include manoscritti autografi, lettere, oggetti appartenenti ad un avvenimento storico, fotografie e opere d’arte ispirate alle sue visioni letterarie, gli appassionati e il pubblico in generale saranno immersi nell’universo creato da Tolkien. La mostra offre anche uno sguardo speciale sul rapporto dell’autore con l’Italia, evidenziando la sua dichiarata affinità con la lingua italiana e le testimonianze del suo viaggio a Venezia e Assisi nel 1955.

Attraverso i suoi studi e la sua profonda conoscenza dell’italiano, Tolkien ha plasmato un universo fantastico unico, popolato da Hobbit e altre creature affascinanti. La mostra rivela il lavoro complesso e appassionante che ha portato alla creazione di capolavori immortali come "Il Signore degli Anelli," "Lo Hobbit," e "Il Silmarillion," alcuni dei quali sono diventati successi cinematografici e televisivi.

Un aspetto rilevante della mostra è dedicato agli adattamenti cinematografici, dai primi film di animazione di Ralph Bakshi alla celebre trilogia de Il Signore degli Anelli diretta da Peter Jackson, vincitrice di 17 premi Oscar. La retrospettiva è stata ideata e promossa dal Ministero della Cultura in collaborazione con l’Università di Oxford, realizzata da C.O.R. Creare Organizzare Realizzare, con la curatela di Oronzo Cilli e l’organizzazione di Alessandro Nicosia. Coinvolge istituzioni internazionali di prestigio come l’Archivio Apostolico Vaticano, la Bibliothèque Alpha dell’Università di Liegi e l’Università di Reading, tra gli altri.

Il catalogo che accompagna la mostra presenta contributi di esperti come Adriano Monti Buzzetti Colella, Giuseppe Pezzini, Emma Giammattei e altri. La mostra sarà la prima tappa di un tour che si estenderà a altre città italiane nel 2024. Grazie al supporto del Ministero della Cultura, l’ingresso sarà gratuito esibendo il biglietto d’ingresso alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna.

La mostra include anche prime edizioni dei suoi libri, fumetti, serie animate e giochi dedicati a Tolkien, offrendo al pubblico un’occasione unica per immergersi nell’eredità di questo gigante della scrittura che ha plasmato la nostra cultura. "Tolkien. Uomo, Professore, Autore" si presenta come un omaggio completo a un autore il cui impatto è perdurato attraverso il tempo. Il lavoro di Tolkien aveva innanzitutto a che fare con l’amore per la parola. Fin da bambino coltivò una grande passione per le lingue, più volte confessò che provava piacere anche solo nel suono di una singola parola. Tolkien raccontò per esempio che l’incontro con la lingua gotica gli fece scoprire cosa significava lo studio di una lingua fatto per puro amore, ossia per il grande piacere estetico fine a sé stesso.

Tolkien imparò da autodidatta una serie di lingue vive e morte dal finlandese all’antico norvegese, fu anche assunto come assistente per il monumentale progetto dell’Oxford English Dictionary, fondato dal grande studioso James Murray.

L’insegnamento universitario trasformò la sua passione filologica in una vera e propria professione Tolkien, infatti, studiava e insegnava le origini e l’evoluzione della lingua inglese, a partire dal confronto con altre lingue affini ed all’analisi dei suoi più antichi testi letterari. Nei suoi lunghi anni ad Oxford Tolkien, promosse la sua appassionata convinzione dell’importanza della filologia, non solo grazie all’insegnamento diretto, ma anche incentivando un’importante riforma curricolare che rivitalizzò ed estese lo studio delle lingue per tutti gli studenti della laurea in inglese.

L’amore per la parola è giunto fino a noi e continua a vivere nelle generazioni future, un’eredità che celebra la vita e coinvolge il pubblico a esplorare la casa dei personaggi che hanno plasmato una leggenda diventata mito. Come non citare le parole della figlia che dichiara: “come figlia di John Ronald Reuel Tolkien posso solo ripetere il commento attonito di mio padre davanti al suo successo ottenuto in vita, e la sua gratitudine per aver toccato la vita di così tante persone con la forza della sua scrittura…”

https://lagallerianazionale.com/

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30