https://www.traditionrolex.com/30 SAVOIR FAIRE ANCHE IN POLITICA-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Maggio 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7811
Articoli visitati
5579226
Connessi 15

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
26 maggio 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


SAVOIR FAIRE ANCHE IN POLITICA

Est modus in rebus
domenica 26 marzo 2023

Argomenti: Opinioni, riflessioni


Segnala l'articolo ad un amico

Ogni essere umano ha proprie caratteristiche di espressione, di dialogo, di approccio con il lavoro e nei rapporti sociali ma, molto spesso, i nostri atteggiamenti risultano sbagliati, inopportuni e d inadatti, specie nelle relazioni più impegnative ed importanti.

Così, a mio parere, si dovrebbero evitare atteggiamenti aggressivi, autoritari ed impositivi, usando toni di voce ad alto volume che dimostrano volontà di comando senza repliche ma che, invece ,nascondono insicurezza e fragilità inconsce e mai accettate.

In questo modo, non si ottengono risultati soddisfacenti, ma si generano soltanto antipatie e rifiuti, anche se celati da sorrisi o promesse vaghe ed aleatorie, mentre, un approccio più moderato e dialogante porterebbe a migliori risultati.
Così, anche e soprattutto in politica, nascono simpatie ed antipatie per i vari esponenti da cui ci si aspetta, generalmente, sicurezza e decisione ma anche “savoir faire” e moderazione.

A parte i risultati che in ogni tempo e con ogni partito sono stati sempre molto inferiori alle promesse elettorali, a parte la corruzione mai interrotta, la corsa comune alle poltrone e alle nomine, per ottenere il favore e la stima del prossimo in genere, occorrerebbero atteggiamenti conciliatori, di fermezza, ma anche di disponibilità al dialogo e all’accordo, in un momento drammatico e confuso, in cui sarebbe preferibile mettere da parte ogni presunzione o supponenza.

Foto logo: max res default

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30