INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6594
Articoli visitati
4737810
Connessi 8

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
SPETTACOLI
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
5 dicembre 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

100 LETTERE SU CUI MEDITARE

Prima lettera
sabato 10 settembre 2022 di Achille della Ragione

Argomenti: Recensioni Libri


Segnala l'articolo ad un amico

Prefazione dell’Autore:

Questo libro, contenente un centinaio di lettere al direttore pubblicate dai principali giornali italiani ripercorre un solco già tracciato nel tempo, partendo dal 2003, con l’uscita del volume" Le ragione di della Ragione", a cui ha fatto seguito nel 2015, "Lettere al direttore un genere letterario" e nel 2019 "Le ragioni di Achille della Ragione".

Questa mania di scrivere ai giornali è stata contratta dall’autore in età pediatrica, quando nel 1960, all’età di 13 anni, uscì la sua prima missiva sul mensile Quattrosoldi. In seguito ne sono state pubblicate altre 2000. Vogliamo porre all’attenzione di chi legge tre lettere: "Incoraggiamo il suicidio", "Attenti alle religioni" e "Sempre meno figli fine di una civiltà", che sono state insignite del Premio Montanelli da una giuria composta dai direttori dei più importanti quotidiani del Paese, a parte 3000 euro, che sono state devolute in beneficenza a Madre Teresa di Calcutta. Non vi resta che meditare ed appuntamento al prossimo libro.

Prima lettera:

Nonni, mestiere magnifico che surclassa i tablet

La presenza dei nonni, soprattutto delle nonne, è fondamentale. Chi accudirebbe i bambini mentre le madri sono al lavoro, chi si interesserebbe della casa, chi darebbe consigli ai giovani privi di ideali? Tra le popolazioni primitive, il ruolo delle nonne è fondamentale. Per chi non possiede un nonno, un consiglio: adottatene uno. La presenza di un anziano, ancora in buona salute, desideroso di rendersi utile e con una pensione, anche modesta, per contribuire alle spese, potrebbe costituire una panacea per tanti nuclei in ginocchio per la crisi. Questa inconsueta forma di aggregazione meriterebbe maggiore diffusione. Un reality con Lino Banfi o una trasmissione di Maria de Filippi potrebbero rivelarsi decisivi.

Achille della Ragione - Il Mattino, 25 agosto 2019 - pag.46