https://www.traditionrolex.com/30 POESIE DI RODOLFO CARELLI-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Giugno 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7875
Articoli visitati
5811139
Connessi 26

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
14 giugno 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

POESIE DI RODOLFO CARELLI


sabato 25 maggio 2024 di Rodolfo Carelli

Argomenti: Recensioni Libri


Segnala l'articolo ad un amico

IN SOGNO

Può accadere/solo cliccando su Face-book/che ti si chieda/l’amicizia adducendo/degli amici in comune/ma sconosciuti/degli aghi in un pagliaio! /Giacchè ti trovi/accetti e vai avanti/così per scherzo/ma ti chiama con foto/sorriso accattivante/chiede come stai?/Io non sono più in età/di stare al gioco/non mi piace illudere/nessuna farla sperare/Cosa rispondo? La grazia va premiata/”Sto bene grazie/possiamo essere amici/se viene incontro in sogno!”

FARFALLE

Voi, vecchie amiche/sin dalla fanciullezza/care farfalle/evocate ricordi/che non impallidiscono!/Come potreste/ventagli di colori/da vecchie dame/ondeggianti sui fiori/come fossero amache!/Ma non avemmo/rispetto quando in mano/ci dettero un retino/ che stimolò il possesso!/Non l’avessimo/mai usato d’allora/passato il primo/momento d’euforia/furono messe in disparte!/ Per noi ragazzi/la più degna sepoltura/fu dentro un libro/onorandole certo/di qualche amato fiore!

FARFALLE

Voi, vecchie amiche/sin dalla fanciullezza/care farfalle/evocate ricordi/che non impallidiscono!/Come potreste/ventagli di colori/da vecchie dame/ondeggianti sui fiori/come fossero amache!/Ma non avemmo/rispetto quando in mano/ci dettero un retino/ che stimolò il possesso!/Non l’avessimo/mai usato d’allora/passato il primo/momento d’euforia/furono messe in disparte!/ Per noi ragazzi/la più degna sepoltura/fu dentro un libro/onorandole certo/di qualche amato fiore!

ERI IL BABBO

Eri il babbo/il mio babbo amoroso/il mio eroe/ medaglia mauriziana/50 anni per mare!/Babbo adorato/mai nessun rimprovero/ti mancavamo troppo!/Senso di colpa/non vedevi mai l’ora/del tuo ritorno/a casa per goderti/moglie e figli adorati!/Me l’hai trasmesso/ed io ho fatto altrettanto/pendolare tra/Roma-Montecitorio/e Sabaudia a notte fonda/C’era un vuoto/restato senza madre/eri di peso/te lo faceva sentire/e come la tua matrigna!/Ti arruolasti/che avevi appena compiuto/quattordici anni/ una fuga da mozzo/per aspettare i diciotto/e via per mare/dove ti porta il cuore/in Marina militare/con tutti sogni/in giro per il mondo/dei figli delle città di mare/come la tua Taranto!/I rimproveri?/Un lampo negli occhi e vi/leggevo tutto/stampato il dispiacere!/Era la tua lezione/che mi strappava /lacrime e ravvedimenti/e tu che accorri/con le tue braccia aperte/come ad un figliol prodigo!/La tua umiltà/era di quelle note/ai discepoli/di Emmaus ”Resta con noi/ora che si fa sera!”

AL MILITE IGNOTO

Ma non è vero/anche se il poeta è grande/meglio citarlo/che Giuseppe Ungaretti/ ha detto che nel suo cuore/lassù in trincea/”nessuna croce manca”/ma senza nomi/da figli di nessuno/tranne che per il Padre/che è nei cieli/con le anime immortali/da lui create/a immagine e somiglianza/per ricambiare amore!/Per abbracciarli/tutti i caduti in guerra/col filo rosso/del loro sangue versato/ecco il Milite ignoto!/Analogamente/rivolgo una preghiera/a Papa Francesco/si ricordino/i martiri caduti/eccidi femminicidi/una giornata/mondiale dedicata/all’abbraccio col Padre!

TERRA Anna Achmatova/non ha un modesto nome/che chiami Terra/perché se lei ti nutre/t’accompagna una vita/e poi t’accoglie/ti stringe fra le sue braccia/è madre Terra/e tu non saresti qui/a girare tra gli astri/con un piede già/sulla luna e su Marte/unica voce/che la canta è il poeta/che poi scompare/ma il suo canto rimane/a miracol mostrare/che vince il tempo/perché è prima del tempo/un’anima immortale!

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30