https://www.traditionrolex.com/30 A CASA TUTTI MALE-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Maggio 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7817
Articoli visitati
5595233
Connessi 11

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
27 maggio 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

A CASA TUTTI MALE

SPERANZE DELUSE
sabato 17 giugno 2023 di A.Profili

Argomenti: Attualità


Segnala l'articolo ad un amico

Mentre i media continuano a bersagliarci (ed uso un eufemismo) di notizie rassicuranti, se non eccellenti, riguardanti lo spread, i titoli di stato, l’occupazione, i bonus a pioggia (riservati solo a chi ha un reddito molto basso( lordo e non netto!), la maggioranza degli Italiani riesce a mala pena a sopravvivere, se non a soccombere, sotto il peso di un rincaro della vita inimmaginabile.

Qualche esempio?

La benzina, il cui prezzo continua, da sempre, ad aumentare, oggi raggiungeva il costo di Euro 1840 a litro-

Le bollette sono, per lo più aumentate, non certo diminuite, per chi, pur avendo un reddito medio basso (ripeto netto e non lordo) non riesce a pagare in regola o, addirittura, a saltare, le possibili rate.

I prezzi degli alimenti sono arrivati “alle stelle”; parlo dei generi di prima necessità come pane, latte, formaggi, frutta, verdure etc.etc.etc.

I medicinali subiscono continui aumenti, specie quelli “non convenzionati”, ma spesso indispensabili per alcune malattie.

Impossibile, o quasi, recarsi un giorno al mare, causa i rincari astronomici di ingresso, ombrellone, sdraio ecc..

Più grave ammalarsi, perché le liste di attesa presso le ASL sono lunghissime e pochissime persone possono rivolgersi all’assistenza privata.
Così, si rinuncia a curarsi…..

Vogliamo parlare degli affitti? In continuo aumento anche per una sola stanza…

L’occupazione? In maggioranza, precaria, e con stipendi bassi per l’attuale sopravvivenza.

E’ questo il ritrovato benessere promesso a voce alta dal nuovo Governo?

Getto un velo pietoso sul problema, da sempre irrisolto degli emigranti che continuano a sbarcare e la confusione regnante su decreti, PNRR ed altre decisioni mai condivise con tutto il Parlamento.

Povera Italia che aveva mostrato tanto entusiasmo e voglia di cambiamento.
Che delusione….

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30