INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6573
Articoli visitati
4733283
Connessi 4

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
SPETTACOLI
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
27 novembre 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

NOMI PROBABILI DEL NUOVO ESECUTIVO


domenica 2 ottobre 2022 di Silvana Carletti

Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

Entro questa sera, la Presidente designata Giorgia Meloni presenterà la lista dei nomi proposti per il prossimo esecutivo; nomi che dovranno essere valutati e approvati dal Presidente Mattarella.

Secondo le ultime notizie, i due vicepremier in pectore dovrebbero essere: Tajani (Forza Italia) e Salvini (Lega). Al primo, inoltre, sarebbero affidati anche gli Esteri, mentre per il leader della Lega sarebbe pronta una delega alle Infrastrutture.

Piuttosto irreale, invece, che alla Casellati venga affidato (come vorrebbe Berlusconi) il ministero della Giustizia, proposto da Giorgia Meloni per l’ex pm, Carlo Nordio, eletto nella fila di Fratelli d’Italia. Alla ex presidente del Senato, Casellati, potrebbe essere affidato il dicastero delle Riforme.

Per il ministero dell’Economia la Lega ha proposto Giorgetti per il Mef. Per il ministero dello Sviluppo economico, con delega all’Energia, il nome più accreditato è quello di Guido Crosetto, fondatore di Fratelli d’Italia.

Gli altri ministri di Forza Italia potrebbero essere: Alessandro Cattaneo (Pubblica Amministrazione), Anna Maria Bernini (Università e ricerca), Gilberto Pichetto Fratin (Transizione Ecologica).

Proposti nella squadra di governo anche Adolfo Urso alla Difesa, Marina Elvira Calderone al Lavoro, Francesco Rocca alla Salute, Raffaele Fitto agli Affari Europei e Chiara Colosimo alla Gioventù e allo Sport.

Alla Lega verrebbero affidati i ministeri dell’Agricoltura, a Roberto Calderoli gli Affari Regionali, a Simona Baldassarre la Disabilità e a Giuseppe Valditara la Pubblica Istruzione.

Finalmente, dopo tante polemiche, si dovrebbe chiudere il cerchio delle nomine per iniziare, dopo l’incarico ufficiale di Giorgia Meloni alla Presidenza del Consiglio, un nuovo periodo di riforme e, soprattutto, di urgenti provvedimenti per il Paese, in gravissime difficoltà economiche e di povertà che aumentano di giorno in giorno. •