INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4621
Articoli visitati
3954786
Connessi 2

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 novembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL
JPEG - 59.6 Kb
Nadia Le storie va ripetendo della sua gente il genocidio in atto

Storia di Nadia yazida

La storia di Nadia, e delle persecuzioni del popolo Yazida. Si tratta di un’opera di poesia pubblicata sul libro ’ DONNE DONNE ETERNI DEI’ della stessa autrice (Manni editore, 2017)
giovedì 1 novembre 2018 di Marcella Delle Donne

Argomenti: Storia
Argomenti: Poesia
Argomenti: Popoli


Segnala l'articolo ad un amico

- 

JPEG - 12.7 Kb
.Nadia col costume yazida al conferimento del premio

Lontano, lontano nel tempo l’umanità un Dio riconobbe In Kurdistan, all’origine del mondo a Zarathustra, il profeta, Dio parlò

- Diffondi il mio credo, in Dio la fede Il Bene in vita vince contro il Male da Dio pur all’origine creato se l’uomo contro il Male lotta

- Yazida il nome della fede Per mille, mille e mille anni nel Kurdistan, poi iracheno, si diffuse

- Venne del Male un giorno la conquista dell’Islam pervertito la minaccia soggiogar fedeli d’altri riti invader terre, prenderne il dominio

- L’Islam sunnita attacca gli Yazidi conversione impone perentoria con la forza, la violenza armata

- A Nord dell’Iraq sorge un villaggio Kocho il suo nome ove in concordia da sempre risiedon gli Yazidi nella normalità del viver quotidiano

- Tra sei fratelli Nadia cresce nel villaggio orba di padre, sua madre ogn’or presente Ventenne all’università si impegna, si fa onore

- Nel villaggio, dei sunniti in guerra si fan più prossime le armi Ecco all’alba d’un giorno nefasto gli armati circondar la casa Inizia del massacro la mattanza

- Di Nadia i sei fratelli assassinati la madre, spettatrice… poi freddata A Nadia tocca un’orrenda sorte

- Trascinata via a un uomo venduta al par dell’altre donne a scopo sessuale

JPEG - 9.3 Kb
Nadia ambasciatrice ONU

- Nella disperazione la fuga Scoperta, catturata torture Nadia subisce Dai militari violenze, stupri finché perde coscienza Il senso della vita s’allontana

- Per lungo tempo in segregazione allo scempio assiste d’altre donne delle bambine al commercio vendute, noleggiate a nove anni a schiavitù ridotte

- Alfine Nadia con successo fugge Da una famiglia yazida sorretta raggiunge il campo profughi a Dahok di lì Stoccarda, l’Europa l’accoglie

- Salva, ormai, si mobilita Nadia sente d’avere una missione liberar le donne le bambine da schiavitù, commercio, infamie

- Nelle città del mondo si conduce offre il suo nome, il suo volto invecchiato di ragazza a ventitré anni

- Di sé dice Nadia, dell’altre donne la storia, le storie va ripetendo della sua gente il genocidio in atto

- Nei campi profughi si porta

JPEG - 10.3 Kb
Nadia Murad ambasciatrice ONU

delle vittime della tratta raccoglie le storie dai sopravvissuti

- Narra, dibatte, denuncia la gente esorta a prender posizione a tutti chiede di mobilitarsi sian Yasidi, musulmani, chiunque per la liberazione delle donne per le bambine, i bambini la salvezza

- Chiara, decisa all’Assise dell’ONU denuncia gli orrori de lle donne schiave il genocidio della yazida gente

- Dall’ONU la sua voce si diffonde commuove in ogni dove il mondo Ma… Nadia accusa: d’intervenir non c’è comunità di intenti

- La sua tenacia, indomita passione raccoglie i frutti all’ONU, nominata per i diritti umani ambasciatrice

JPEG - 15 Kb
Nadia ricevuta dal Papa Francesco

- Per il Nobel della pace il governo iracheno Nadia propone Ricusa Nadia la proposta al grido ’Donne, bambine liberate da orrenda schiavitù prima del Nobel’

- …E la sua voce il suo messaggio spande volando di persona tra le genti la forza del coraggio nel pensiero dei massacri il duol stretto nel cuore

JPEG - 39.1 Kb
Yazidi in fuga