INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6376
Articoli visitati
4697114
Connessi 9

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
12 agosto 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

STILL APPIA

Riscoprire l’antica regina viarum
lunedì 9 maggio 2022 di Patrizia Cantatore

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Dal 9 aprile al 9 ottobre 2022

Ospitata nel Complesso di Capo di Bove, la mostra fotografica “Still Appia. Fotografie di Giulio Ielardi e scenari di cambiamento” è più che un reportage fotografico e narrativo, è principalmente un omaggio all’Appia vista come itinerario culturale, paesaggistico e storico-sociale in duemila anni di storia.

Cinquanta scatti di Giulio Ielardi, fotografo romano che racconta il viaggio a piedi portato a termine nel 2021 in solitaria lungo la via Appia da Roma a Brindisi in ventinove giorni, zaino in spalla scoprendo ruderi, borghi e una delle strade più antiche di Roma, esposizione che si terminerà durante la Giornata del Camminare del 9 ottobre su iniziativa promossa da Federtrek per la diffusione della cultura del cammino.

Ielardi ha testimoniato costantemente e quotidianamente, attraverso i suoi canali social, costruendo, di fatto, un percorso o diario per immagini, restituendo i 630 km percorsi suddivisi in 29 tappe di cammino. La mostra e il catalogo sono l’occasione di portare avanti la volontà del Parco Archeologico dell’Appia Antica promuovendo il turismo archeologico ripercorrendo la via “Regina Viarum” facendo tesoro delle esperienze acquisite e degli approfondimenti e delle strategie da mettere in campo perché il percorso a piedi dell’Appia possa essere garantito da condizioni di gestione sostenibile e dalla ricerca e valorizzazione del percorso.

Il Ministero della Cultura (MIC) ha deciso di realizzare il progetto Appia Regina Viarum, con l’intento di realizzare e ripristinare attraverso una serie d’interventi di sistemazione del tracciato e dei monumenti nelle quattro regioni che attraversa (Lazio, Campania, Basilicata, Puglia) il cammino dell’Appia Antica. Promozione turistica che spinge verso la direzione di un turismo sostenibile alla riscoperta della lentezza, dell’osservazione tranquilla e personale a contatto con la natura e la storia.

l Parco Archeologico dell’Appia Antica è stato perciò investito per decreto del Coordinamento della valorizzazione della Regina Viarum fino a Brindisi. Still Appia rappresenta le azioni e le visioni di questo ambizioso progetto che è assolutamente importante promuovere.

Le foto, in diversi formati, ritraggono i paesaggi dell’Appia percorsi con il tracciato ancora visibile, oppure inglobato dal territorio mutato nel corso del tempo. Particolarmente interessante la fotografia che ritrae la piazza Palatina di Terracina dove si sta riportando in luce un teatro e il tracciato dell’antica via esistente sotto la piazza, ai tre chilometri di basolati negli anni Duemila nella valle di Sant’Andre (tra Fondi e Itri), uno dei tratti più spettacolari dell’intero percorso.

Per promuovere il progetto e suscitare curiosità da parte del pubblico, prima della partenza Giulio Ielardi apre il profilo Instagram @apiedilungolappia e la pagina Facebook L’Appia a piedi, da Roma a Brindisi e, col passare del tempo, provoca l’interesse da parte di sempre più follower. La community che si è creata comprende un vasto pubblico di camminatori, escursionisti, appassionati difensori delle radici storico-archeologiche, paladini del patrimonio culturale, storici dell’arte, archeologi, propugnatori del diritto a una mobilità sostenibile, difensori dell’ambiente e del paesaggio, artisti, appassionati di antichità romane, cittadini della Capitale e abitanti delle comunità lungo il tracciato del cammino. Grazie ai tanti commenti e alle interazioni volte a richiamare da una parte l’attenzione a luoghi lungo l’Appia da valorizzare, dall’altra a raccontare di quelle associazioni impegnate nella promozione dell’antico tracciato, la community fornisce un ulteriore strumento di conoscenza fondamentale per intervenire nella valorizzazione dell’intero tratto della Regina Viarum. WORKSHOP FOTOGRAFICI E LABORATORI DIDATTICI

Con lo scopo di avvicinare il pubblico al mondo della fotografia, durante il periodo di mostra il Parco Archeologico dell’Appia Antica organizza workshop fotografici affidati ad Andrea Frazzetta (fotografo del progetto “The Appian Way” per National Geographic Usa), Claudia Primangeli (docente di fotografia) e allo stesso Giulio Ielardi, autore delle foto in mostra.

Per partecipare ai workshop è necessaria l’Appia Card. Per i più piccoli (5-11 anni) sono previsti laboratori didattici gratuiti dedicati al tema del cammino. Per i genitori sarà possibile contestualmente partecipare a visite accompagnate alla mostra.

INFO T. +39 06 7806 686 www.parcoarcheologicoappiaan... orari: Dal martedì alla domenica - ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura. Dal 9 aprile al 30 settembre dalle 9.00 alle 19.15 Dal 1° ottobre al 9 ottobre dalle 9.00 alle 18.30