INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4662
Articoli visitati
3975498
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 dicembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Dall’espansione allo sviluppo (Edizioni Giappichelli, Torino)

UNA CAVALCATA STORICA SULLA CRESCITA DELL’ECONOMIA EUROPEA

di Paolo Massa
venerdì 30 dicembre 2005 di Carlo Vallauri

Argomenti: Economia e Finanza
Argomenti: Storia
Argomenti: Recensioni Libri
Autore del Libro : Paolo Massa


Segnala l'articolo ad un amico

Fondamentale studio sulla storia economica d’Europa Dall’espansione allo sviluppo (Giappichelli, Torino) raccoglie una serie di saggi che colgono la crescita e l’espansione del “vecchio continente” del XV secolo ad oggi. Paolo Massa esamina l’ampliarsi degli spazi geopolitici e la formazione di un efficiente mercato monetario attraverso i mercanti ed i banchieri.

Giuseppe Bracco si sofferma in particolare sugli andamenti demografici, tenendo conto delle migrazioni verso le Americhe nonché in Inghilterra della nuova scienza in rapporto anche all’organizzazione produttiva. Vengono inoltre analizzate le aree emergenti, costituite dagli Stati marittimi, Portogallo e Spagna, Inghilterra e provincie unite d’Olanda.

Il XVII secolo - studiato da Alberto Guenzi - presenta da un lato il processo di concentrazione delle terre nei paesi occidentali, dall’altro le ripercussioni in Europa dall’arrivo dei metalli americani. Viene altresì spiegato il ruolo del mercantilismo nella formazione dello Stato moderno, specie in Francia con specifico riferimento ai costi e ai benefici della burocratizzazione. Le varie strade percorse dai paesi europei nel processo di modernizzazione economica connesso alla crescita demografica sono qui illustrate in un saggio che arriva sino all’epoca napoleonica.

Veniamo poi agli ultimi due secoli. Giovanni L. Fontana spiega i cambiamenti strutturali e i modelli di crescita nell’Ottocento in riferimento alla trasformazione nell’agricoltura, all’industrializzazione a cominciare dall’Inghilterra, alla rivoluzione nelle comunicazioni e infine allo sviluppo del commercio, con il ritorno al protezionismo e al gold standard. Alberto Carreras penetra in profondità nei meandri della crescita novecentesca tra progresso tecnologico, distruzioni di guerra, ricostruzioni e crisi petrolifera. L’integrazione europea è alle porte ma già appaiono nuovi segnali di crisi. Una cavalcata storica resa con eccezionale rigore scientifico e chiarissima esposizione da parte dei valenti autori dei saggi, da leggere tutti d’un fiato per comprendere le complesse vicende che hanno condotto all’attuale situazione.