INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6573
Articoli visitati
4733283
Connessi 5

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
SPETTACOLI
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
27 novembre 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: SPETTACOLI


TEATRO AMBRAJOVINELLI PRESENTA:

NUDA
giovedì 24 novembre 2022 di Patrizia Cantatore

Argomenti: Teatro


Segnala l'articolo ad un amico

Compagnia Finzi Pasca - Ambra Jovinelli dal 16 al 27 novembre Approda all’Ambra Jovinelli dal 16 al 27 novembre Nuda, la creazione della celebre Compagnia Finzi Pasca. Lo spettacolo è tratto dal romanzo di Daniele Finzi Pasca, artista di fama mondiale, noto per la sua capacità di spaziare tra teatro, danza, acrobazia, circo e opera con straordinaria fluidità, grazie al suo talento nel mescolare linguaggi diversi che danno vita a creazioni uniche.

Già dalle prime battute il pubblico è condotto per mano nella storia: “Sono la prima di due gemelle. Mia sorella nacque vestita, uscì dalla pancia di mia mamma con una tunichetta immacolata. Io sono nata nuda, sporca, con gli occhi appiccicati. Mi tenevano nelle braccia quando apparve mia sorella, che arrivò al mondo facendo tanta sorpresa, e a me mi lasciarono cadere sul pavimento. Forse è per questa ragione che appena ho potuto coprirmi mi sono appiccicata addosso tutta un’armatura, e nuda a me nessuno mi ha più vista.”

La storia è quella di due gemelle, cresciute in una famiglia “eccentrica” eppure così simile a quella di ognuno di noi, due sorelle che si toccano, si sfiorano, a volte si calpestano per poi riscoprirsi in un abbraccio di gioia e libertà ritrovata. Lo spettacolo è denso di mistero, la profondità e i suoi abissi restano in continuo dialogo con la leggerezza e la luminosità, i piani si sovrappongono e giocano tra loro trascinandoci in un’atmosfera onirica e fiabesca. I cinque straordinari artisti che interpretano e animano lo spettacolo, non solo occupano lo spazio teatrale, ma incarnano la narrazione poetica dal sapore onirico, sul filo dell’armonia tra il teatro fisico e la danza aerea. Il gioco acrobatico e teatrale è reso possibile da un sistema di volo innovativo e all’installazione di luci interattive che accompagnano il racconto trascinandoci in un potente universo sonoro che incanta e trasforma lo spettacolo in una esperienza magica e surreale da non perdere.

Patrizia Cantatore