INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2023



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6788
Articoli visitati
4792829
Connessi 6

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
SPETTACOLI
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
23 marzo 2023   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: SPETTACOLI


EVERYTHING EVERYWHERE ALL AT ONCE di The Daniels

Un film pluripremiato
domenica 5 febbraio 2023 di Giovanna D’Arbitrio

Argomenti: CINEMA, Film


Segnala l'articolo ad un amico

Everything Everywhere All at Once, scritto e diretto da Daniel Kwan e Daniel Scheinert (noti con lo pseudonimo di The Daniels), ha ottenuto 10 candidature a Premi Oscar, 6 candidature e vinto 2 Golden Globes, 10 candidature a BAFTA, 13 candidature e vinto 5 Critics Choice Award, 4 candidature a SAG Awards, 7 candidature a Spirit Awards, 1 candidatura a Writers Guild Awards, 1 candidatura a Directors Guild, 1 candidatura a CDG Awards, 1 candidatura a Producers Guild, 2 candidature e vinto un premio ai NSFC Awards ed altri.

Il film racconta la storia di Evelyn Wang (Michelle Yeoh), una donna di origini cinesi che gestisce una piccola lavanderia a gettoni. Sempre indaffarata, ella deve occuparsi anche dei suoi familiari: il vecchio padre Gong Gong, (James Hong), una figlia adolescente lesbica, Joy (Stephanie Hsu), e un marito debole Waymond (Ke Huy Quan) con il quale non va più d’accordo. Come se tutto ciò non bastasse, Evelyn riceve anche un controllo fiscale da parte di Deirdre (Jamie Lee Curtis), una severa ispettrice.

Mentre Evelyn discute con lei, si apre all’improvviso una sorta di portale che la trascina in realtà parallele. A quanto pare, il suo compito ora è riportare non solo l’armonia nelle varie dimensioni, ma anche nella sua vita e nella sua famiglia.

Il New York Times l’ha definito “un vortice anarchico di generi”, un mix di black comedy, fantascienza, film d’animazione e arti marziali. E c’è il solito tema della missione per salvare il mondo, missione che questa volta è affidata una donna comune trasformata in un’ eroina.

Everything Everywhere All at Once, cioè “Tutto ovunque in una volta sola”, sta riscuotendo non solo successo di critica, ma anche di pubblico, realizzando incassi strepitosi.

“La famiglia di mio padre viene da Hong Kong e si è trasferita a New York quando lui aveva cinque o sei anni; è cresciuto guardando i film di Hong Kong e poi li ha mostrati a me- ha ricordato Kwan - Così sono cresciuto guardando Jackie Chan, Jet Li, Michelle Yeoh, Stephen Chow. Il primo film che ho visto con lei è stato SuperCop. Ricordo di aver pensato: ‘Wow, esiste una versione femminile di Jackie Chan’. Era fantastica!”.

A quanto pare per i due registi Michelle Yeoh è un’icona: “ Supercop è stato il primo suo film che ho visto e mi è rimasto impresso. Le acrobazie che fa nella sequenza del treno sono pazzesche. Ed è anche un po’ comica in questo film, un po’ più scherzosa rispetto a molti altri lavori”- ha aggiunto Kwan. “Credo che La tigre e il dragone sia il film di Michelle che mi ha fatto più impazzire quando ero giovane” -invece Scheinert ha detto.

JPEG - 8.3 Kb
The Daniels

A sei anni di distanza dal loro film d’esordio, Swiss Army Man (2016), l Daniels girano un’altra pellicola stravagante ed originale. Everything Everywhere è un fantastico, caleidoscopico viaggio tra suoni, colori e mondi diversi che alla fine diventa un inno al valore salvifico dell’amore in tutte le sue forme.

Il film si avvale di un buon cast di interpreti tra i quali ricordiamo Michelle Yeoh, Stephanie Hsu, Ke Huy Quan, James Hong, Jamie Lee Curtis, Tallie Medel, Jenny Slate, Harry Shum Jr., Randy Newman, Biff Wiff, Sunita Mani, Aaron Lazar. La sceneggiatura è di Dan Kwan, Daniel Scheinert, la fotografia di Larkin Seiple, le musiche di Son Lux.

Giovanna D’Arbitrio

Ecco il trailer.