INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4522
Articoli visitati
3892313
Connessi 18

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 agosto 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: FILATELIA


Alberi e francobolli

Riconoscere gli alberi con i francobolli
domenica 1 febbraio 2015 di Odino Grubessi

Argomenti: Filatelia
Argomenti: Natura


Segnala l'articolo ad un amico

Riordinando vecchi francobolli su fiori e piante abbiamo recentemente scoperto che, nel 1994, la Romania ha emesso una serie di francobolli sugli alberi. [Catalogo Yvert e Tellier n°4140-4169 - Catalogo Michel n° 4982-4891 - fotoincisione 28x43 mm]

Ci è sembrata una buona occasione per allegare al francobollo una breve descrizione dell’albero e dei suoi usi.

JPEG - 28.9 Kb
JPEG - 25 Kb

L’abete bianco (Abies alba Mill.), detto anche abete comune, è una pianta tipica delle foreste e delle montagne dell’emisfero boreale. E’ un albero sempreverde, maestoso, alto in media 30 m; vive ad altitudini comprese fra 500 e 1.900 m, e risulta essere un albero molto longevo che può superare i seicento anni d’età.

E’ ampiamente impiegato dalle industrie cartiere per ottenere cellulosa e nelle falegnamerie. In passato, tra il XV e il XVIII secolo, la pianta veniva utilizzata, data la notevole altezza dei suoi fusti, come albero di maestra per le navi,

Il pino silvestre (Pinus sylvestris L.), conosciuto anche come Pino di Svezia, è un albero sempreverde alto fino a 40 m. Ha una forma caratteristica, con chioma espansa. Il suo legname è apprezzato in falegnameria.

Viene usato per ostruzioni edilizie e navali, serramenti, strumenti musicali, mobilio, imballaggi, pasta da carta, lavori idraulici.

JPEG - 32.4 Kb
JPEG - 37.9 Kb

Il pioppo bianco (Populus alba L.) è un albero a foglie caduche, alto fino a 30 metri, con un’ampia chioma arrotondata. Tra le numerose specie e varietà di pioppo, questa è la più sana e longeva, anche se raggiunge raramente il centinaio d’anni d’età.

I pioppi sono essenziali nell’azione di consolidamento degli argini dei fiumi. Il legno è leggero e viene impiegato nella produzione di cellulosa, compensati, mobili di poco pregio.

La farnia (Quercus robur L.) detta comunemente quercia è un albero a foglie decidue. E’ caratterizzata da notevoli dimensioni, crescita lenta e rinomata longevità. Alcuni esemplari viventi sembra superino i 1000 anni di vita È la quercia più diffusa in Europa, e il suo areale è alquanto vasto. La farnia è coltivata per il pregiato legname che ne costituisce il prodotto più importante. Il legno di questa quercia, noto come Rovere di Slavonia, è di colore bruno chiaro, resistente, durevole. Esso viene impiegato per costruire mobili pregiati, parquet e botti per l’invecchiamento di liquori. In epoche passate la farnia era largamente utilizzata nelle costruzioni navali.

JPEG - 30.5 Kb
JPEG - 29 Kb

Il larice comune (Larix decidua Mill.) è una conifera nativa delle montagne dell’Europa centrale, delle Alpi e dei Carpazi. Possiede una caratteristica che lo distingue totalmente dalle altre conifere europee, infatti il larice comune, o alpino, perde totalmente le foglie in inverno. Questa caratteristica gli permette, senza dubbio, di avere una maggiore resistenza nei confronti del freddo.

Viene usato in erboristeria, farmacologia e industria della resina.

Il faggio (Fagus sylvatica L.) è una specie arborea decidua;raggiunge facilmente i 25-30 metri di altezza, con fusto diritto poco rastremato.

Come legname viene impiegato nella costruzione di mobili, giocattoli, utensili da cucina ed è adatto alla tornitura. Grazie alla sua compattezza viene inoltre apprezzato nella costruzione di sedie, mazzuoli, pavimenti e ripiani di banchi da lavoro.

JPEG - 31.9 Kb
JPEG - 33.5 Kb

L’acero montano (Acer pseudoplatanus L.) è una pianta decidua ad alto fusto che può raggiungere 25-40 m di altezza e un diametro del tronco di 3,5 m. Ha una chioma globosa e ampia.

Il legno dell’acero montano, considerato di elevato pregioè usato principalmente in liuteria.

ll frassino maggiore o frassino comune (Fraxinus excelsior L.) è una specie, diffusa dall’Asia minore all’Europa.

Viene usato in farmacologia e come pianta ornamentale. Facilmente lavorabile viene utilizzato industrialmente per la produzione di compensati, pavimenti, mobili, timoni per imbarcazioni da diporto, manici per attrezzi e parti di strumenti musicali

JPEG - 27.6 Kb
JPEG - 34 Kb

Il peccio o abete rosso (Picea abies L.) è un albero alto fino a 60 metri, con tronco diritto e chioma conica relativamente stretta.

Il legno di questo peccio ha ottime proprietà di amplificazione del suono e, per questa ragione, viene utilizzato nella costruzione delle tavole armoniche degli strumenti a corda. Viene ricercato dai liutai e costruttori per realizzare la tavola armonica di svariati strumenti musicali a corda, tra i quali strumenti ad arco (violini, viole, violoncelli...) nonché clavicembali, pianoforti, chitarre classiche. La distribuzione di questo albero che canta è limitata a poche zone europee.

Il tiglio nostrano (Tilia platyphyllos Scops.), noto anche col nome di tiglio nostrale è diffuso nell’Europa continentale e nel Caucaso. Albero alto fino a 40 m, a foglie caduche, cuoriformi, che a maggio-giugno portano all’ascella i fiori profumati.

Viene usato in farmacologia.