https://www.traditionrolex.com/30 L'ITALIA NELL'EUROPA. RECUPERO DI IMMAGINE?-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Maggio 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7817
Articoli visitati
5595508
Connessi 15

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
27 maggio 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

L’ITALIA NELL’EUROPA. RECUPERO DI IMMAGINE?

Osservazioni tra realtà ed immaginario di A. Profili
giovedì 16 febbraio 2023

Argomenti: Opinioni, riflessioni


Segnala l'articolo ad un amico

Il mancato invito di Macron alla cena con Zelrwsky è stato visto da molti come un errore verso la nostra Presidente e il nostro Paese. Certamente, non si è trattato di una dimenticanza o di uno sgarbo, ma, probabilmente ci saranno state ragioni a noi sconosciute per un incontro riservato e di cui non conosciamo il contenuto.

Non è la prima volta, però, che, anche involontariamente, l’Italia non viene considerata alla stregua di altre Nazioni, Germania e Francia, in particolare, in alcuni incontri o consultazioni.

Senza risalire a questioni storiche, difficili da ignorare e dimenticare, probabilmente il nostro Paese, il primo al mondo per bellezze naturali, ricchezze artistiche, clima, moda, enogastronomia (solo per citare alcuni esempi) ,che tutto il mondo ci riconosce ed ammira, per molto tempo è stato considerato un po’ folkloristico (spaghetti, pizza e mandolino), meno pragmatico, leggero nei comportamenti, a volte meno affidabile e molto spesso ahimè, protagonista di corruzione, scandali, situazioni di grave e radicata pericolosità, con una giustizia non sempre giusta; per non parlare di cambi di governo continui, oltre a una non corretta gestione economica, a volte azzardata e con aumenti periodici di un debito pubblico, mai superato. Tutti noi ricordiamo il sorriso malcelato di Angela Merkel e Sarkozy durante il Governo Berlusconi..)

Molto prima dell’Unione Europea, in alcune nazioni presso cui andavano a cercare lavoro molti nostri connazionali, si arrivava al punto di scrivere, fuori di alcuni locali “Proibito l’accesso agli Italiani”, probabilmente per il comportamento di pochissimi, in confronto a chi con grandi sacrifici lavorava sodo, lasciando il proprio paese e gli affetti più cari. Ma accadeva anche questo….

Naturalmente, in tutte le Nazioni avvengono scandali ed episodi poco edificanti, ma il nostro carattere “leggero”, a volte “scanzonato”, poco rigoroso di fronte a rigidità burocratiche e a leggi severe ed intoccabili, pur generando simpatia ed una celata ammirazione, non sempre viene compreso e giustificato da Paesi molto diversi per carattere e modo di vita.

Ciò spiega anche perché con il Governo Draghi, l’Italia aveva assunto, all’improvviso, autorevolezza e stima incondizionata da parte di tutti gli stati membri d’Europa.

La nuova Presidente, Giorgia Meloni possiede tutte le caratteristiche per imporsi e farsi ascoltare circa le necessità del nostro Paese, ma occorrerà attendere oltre i “100 giorni” per riuscire ad essere apprezzata in una Comunità che riunisce Stati diversissimi tra loro per storia, civiltà e problematiche peculiari; Paesi che, a volte, possono apparire molto rigorosi e con idee non sempre condivisibili con le nostre esigenze.

Occorre tempo e, soprattutto fatti, più che parole.

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30