INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5450
Articoli visitati
4432884
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
26 ottobre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Nebbiuno (NO) Personale da 4 al 19 agosto 2007

Agosto: tempo di mostre personali

Sonia Carli Tina Santoro Tonìa Ottino Giordana Zanotti
domenica 26 agosto 2007 di Luciano De Vita

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

In Arona, deliziosa e animata cittadina sulla riva piemontese del Lago Maggiore, in una stradina della città vecchia c’è il pittoresco studio del noto maestro aronese Carlo Monti. Il Monti (1928) è artista di molteplici esperienze, ma soprattutto nella pittura naturalistica si scopre la sua esuberanza coloristica che caratterizza il suo stile. I colori accesi dei suoi paesaggi e della natura fanno vibrare di emozione le sue pitture, per lo più strettamente legate ai dintorni di Arona, le montagne i boschi, la campagna, i paesi arroccati sulle pendici che declinano verso l’amato lago.

JPEG - 10.7 Kb
Foto dello studio di CARLO MONTI

“Nelle mie tele il paesaggio è solo uno stimolo, un incitamento a dipingere, una molla che fa scattare il meccanismo delle emozioni. Insomma è solo un pretesto per elaborare”.

JPEG - 13.6 Kb
Nebbiuno MUNICIPIO

Carlo Monti nel suo caratteristico studio da molti decenni offre lezioni di pittura agli interessati ad imparare l’arte e guida con estremo garbo gli allievi a padroneggiare le tecniche in modo che possano finalmente esprimere pienamente le proprie ispirazioni.

Orbene nel mio girovagare da quelle parti, mi sono imbattuto in una interessante mostra personale di quattro sue allieve che hanno raggiunto una notevole maturità artistica e quindi sono pronte a fare conoscere i loro lavori ad un pubblico più ampio.

Nel salone comunale di Nebbiuno, paese a mezza costa nella zona dell’Alto Vergante, Sonia Carli, Tina Santoro, Tonìa (Mariantonietta Ottino), Giordana Zanotti hanno organizzato in agosto una frequentata mostra personale di pittura figurativa, di cui qui rendo conto.

Le pittrici provengono da esperienze molto diverse e ciascuna esprime la sua forza creativa e i suoi sentimenti attraverso i soggetti che sono loro più consoni. Ma per me, spettatore esterno e non del mestiere, una sensazione di un legame fra loro mi si è imposta durante la visita. Sarà stata la gamma di colori usati o la luce che vibra nelle pitture a ricordarmi il maestro Monti, il cui imprint mi sembra innegabile.

Sonia Carli

Aronese ha forse ereditato dal nonno materno la passione per l’arte, ma frequentando l’atelier del Carlo Monti sprigiona sulle tele i suoi prediletti forti e vivaci colori nei fiori, nei suoi amati animali domestici, nelle sue vedute del lago con spirito impressionistico.

I quadri esposti

Tonìa

Mariantonietta Ottino ha ripreso a dipingere sotto la guida del maestro circa dieci anni fa, recuperando così le sue esperienze giovanili di disegno all’Accademia di Brera. Ella commuove particolarmente con i suoi paesaggi, vagamente impressionisti, le cui emozioni sono raccolte in varie parti del mondo, dalla Bretagna, a Cuba, al Cile e naturalmente al Lago Maggiore che si apre in uno splendido scorcio dal terrazzo della sua casa di Meina. Ma anche i suoi caldamente colorati fiori vibrano intensamente, così come lo sguardo e il sorriso della sua nipotina che nel contrasto tra i neri capelli, il viso arrossato e la camiciola azzurra ci comunica la gioia di vivere.

I quadri esposti

Giordana Zanotti

Aronese ha cominciato a frequentare lo studio del maestro Monti in giovane età ed ha acquisito particolare acutezza nell’osservare le cose che la circondano nella città e dintorni. È soprattutto nella intimità degli interni pieni di mille oggetti che possiamo notare la sua curiosità e amore dei dettagli, in una visione prospettica accurata, ed una gamma di colori certamente mediata dal suo maestro.

I quadri esposti

Tina Santoro

Originaria dell’Alto Vergante, da cui si apre una splendida vista sui laghi, esprime la sua visione del bello attraverso il corpo femminile, in particolare delle delicate ballerine con la grazia dei movimenti e la trasparenza dei loro abiti.

I quadri esposti

JPEG - 10.8 Kb

P.S.


Sonia Carli, Via 2 Giugno, ARONA 338-7471103
Tina Santoro, Via Cividale 9, BUSTO ARSIZIO 347-9261109
Mariantonietta Ottino (Tonìa), Via Moncalvo 13, MEINA 339-6505629
Giordana Canotti, Vicolo del Pozzaccio 2, ARONA 0322-47315

PDF - 1.6 Mb
Articolo da stampare completo di tutte le immagini