INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4662
Articoli visitati
3975498
Connessi 13

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 dicembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

UN DELITTO MOLTO MILANESE


lunedì 3 marzo 2014 di M. Elena Canzoni

Argomenti: Recensioni Libri


Segnala l'articolo ad un amico

Antonio Steffenoni
Un Delitto molto milanese
Rizzoli

- L’omicidio di un noto pubblicitario sconvolge l’ambiente della Milano bene. La vittima è stata assassinata nella sua agenzia in pieno centro in un serata come tante. Ed è subito giallo.

- E’ il terzo caso del Commissario Ernesto Campos, il personaggio tormentato, creato dalla penna di Antonio Steffenoni che, in Un Delitto molto milanese , dovrà investigare sulla morte di Marcello Luccioli, ma anche fare i conti con i propri dèmoni.

- Negli uffici della nota agenzia di pubblicità viene trovato il cadavere del titolare, un uomo di successo, ricco e affascinante, circondato da belle donne, un’ ex moglie dell’alta borghesia...il tutto nella Milano, capitale della pubblicità e della moda.

- Ed è proprio l’ambiente ambiguo della pubblicità a complicare le cose al commissario. Lì si muovono professionisti della dissimulazione, venditori di fumo, maestri della comunicazione che informa, persuade e seduce…

- E, quando tutti mentono o indossano una maschera, la verità sembra una meta irraggiungibile. Ma a volte è sufficiente il passo falso di uno solo per svelarla. È questa l’unica certezza del commissario Campos, un ex avvocato di origini spagnole, anima inquieta in una città abbagliante di false speranze.

Antonio Steffenoni ci conduce nella storia con abilità ed ironia mettendo in scena un intrigante gioco delle parti e di specchi in cui il sesso, vizi e bugie la fanno da padrone.

Un giallo davvero imperdibile che si legge tutto d’un fiato.