https://www.traditionrolex.com/30 Opera in Roma e Orchestra Sinfonica Città di Roma presentano-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Giugno 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7874
Articoli visitati
5810394
Connessi 26

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
14 giugno 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Opera in Roma e Orchestra Sinfonica Città di Roma presentano

Dvorak Sinfonia n°9 & Mozart Sinfonia n° 40 K.550
sabato 8 giugno 2024 di La Redazione

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Domenica 9 giugno 2024 ore 20,30

CHIESA DI SAN PAOLO ENTRO LE MURA Via Nazionale 16A, Roma

Comunicato stampa

Gala finale del Corso di Direzione d’Orchestra, tenuto dal M° Ennio Nicotra

programma Dvorak Sinfonia n°9 "Dal Nuovo Mondo"

1. Adagio. Allegro molto – direttore Alexey Fomenkov (Germania) 2. Largo – direttore Paul Groeneveld (Olanda) 3. Scherzo. Molto vivace – direttore Angela White (Francia) 4. Allegro con fuoco – direttore Manfred Croci (Italia)

Mozart

Sinfonia n° 40 K.550 1. Molto allegro – Meizar Bakdaliya (Siria) 2. Andante – Juan de Dios Schönnenbeck (Cile) 3. Minuetto. trio. allegretto – Lucy Ginther (Usa) 4. Allegro assai – Michele Errico (Italia)

Opera in Roma e l’Orchestra Sinfonica Città di Roma, domenica 9 giugno, nella Chiesa di San Paolo entro le Mura a Roma, presentano, il Gala finale del Corso di Direzione D’Orchestra tenuto dal Maestro Ennio Nicotra, saranno eseguite la Sinfonia N. 9 di Dvorak e la Sinfonia N. 40 di Mozart, dall’Orchestra Sinfonica Città di Roma, La Sinfonia n. 9 in Mi minore di Antonín Dvořák, op. 95, nota anche col titolo di Sinfonia "Dal Nuovo Mondo", è la nona e ultima sinfonia del compositore ceco. Fu pubblicata dall’autore come Sinfonia n. 5 perché le prime quattro sinfonie furono da lui non considerate e pubblicate postume.

Il titolo si riferisce al Nuovo Mondo, ossia il continente americano, poiché fu composta negli Stati Uniti d’America. Nel giugno del 1891 Dvořák fu invitato a New York dalla mecenate Jeannette Thurber, esponente dell’alta società, che aveva fondato nel 1885 il National Conservatory of Music of America. La signora Thurber offrì al compositore la direzione dell’istituto musicale; dopo una certa esitazione, ottenute le garanzie necessarie, Dvořák accettò e giunse nella città americana nel mese di settembre con la moglie e i due figli più piccoli; la proposta era allettante anche perché lo stipendio era notevole, quindicimila dollari all’anno.

L’incontro con una cultura musicale complessa e molto diversa da quella europea del maestro boemo ebbe notevoli influenze e ripercussioni sulla sua ideazione compositiva. La cultura locale infatti stimolò e arricchì il musicista che propose una sinfonia di matrice classica europea, ma contaminata dalla musica autoctona americana. Diversi studenti di colore che frequentavano il conservatorio gli fecero conoscere brani dei neri afroamericani, come gli spiritual e le canzoni delle piantagioni.

Successivamente, nello Iowa, Dvořák poté ascoltare la musica dei nativi americani.[2] Le influenze di queste nuove conoscenze musicali non furono però dirette; nella sua sinfonia l’autore non utilizza mai citazioni, ma filtra le suggestioni ricavate da esse tramite la sua sensibilità di musicista europeo. La sinfonia fu composta tra il 19 dicembre 1892 e il 24 maggio 1893 a New York. Non volendo che la sua opera fosse identificata come sinfonia americana, il titolo Dal nuovo mondo fu apposto dall’autore all’ultimo minuto, prima di mandare la partitura al direttore d’orchestra per le prove.

La sinfonia venne eseguita in prima assoluta alla Carnegie Hall il 16 dicembre di quello stesso anno dalla New York Philharmonic diretta da Anton Seidl, ottenendo subito un enorme successo. Neil Armstrong portò l’opera sulla Luna durante la missione Apollo 11, la prima con atterraggio sul satellite, nel 1969.

1. Adagio. Allegro molto – direttore Alexey Fomenkov (Germania) 2. Largo – direttore Paul Groeneveld (Olanda) 3. Scherzo. Molto vivace – direttore Angela White (Francia) 4. Allegro con fuoco – direttore Manfred Croci (Italia)

La Sinfonia n. 40 in Sol minore K 550 fu composta da Wolfgang Amadeus Mozart a Vienna durante il mese di luglio del 1788. È chiamata anche la Grande sinfonia in Sol minore per distinguerla dall’unica altra sinfonia di Mozart nella stessa tonalità, la n. 25 K 183; è la seconda di tre sinfonie (le altre sono la n. 39 e la n. 41 "Jupiter") composte in rapida successione durante l’estate del 1788. La sinfonia n. 40 è una delle più ammirate e conosciute composizioni di Mozart, ed è frequentemente eseguita e registrata in tutto il mondo.

1. Molto allegro – Meizar Bakdaliya (Siria) 2. Andante – Juan de Dios Schönnenbeck (Cile) 3. Minuetto. trio. allegretto – Lucy Ginther (Usa) 4. Allegro assai – Michele Errico (Italia)

INGRESSO da 15 a 25 euro

INFO: 351 505 7608 WWW.OPERAINROMA.COM

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30