https://www.traditionrolex.com/30 BIS! ASCOLTIAMO DUE VOLTE-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Maggio 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7807
Articoli visitati
5564609
Connessi 38

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
24 maggio 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

BIS! ASCOLTIAMO DUE VOLTE

Il nuovo format dell’Accademia Filarmonica Romana
martedì 16 aprile 2024 di La Redazione

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Ideato dal direttore artistico e violoncellista Enrico Dindo dal 14 aprile in Sala Casella.

COMUNICATO STAMPA

Quattro incontri la domenica pomeriggio per offrire al pubblico un ascolto più attento e consapevole, in dialogo con gli interpreti, partendo dal repertorio più noto per violoncello e pianoforte.

Il concerto si inserisce nella rassegna “La musica da camera dal barocco al contemporaneo” sostenuta dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2024 sullo Spettacolo dal Vivo

Prende il via domenica 14 aprile in Sala Casella (ore 17.30, via Flaminia 118) il nuovo progetto dell’Accademia Filarmonica Romana BIS! Ascoltiamo due volte. Quattro incontri di domenica pomeriggio fra aprile e maggio con l’intento di offrire al pubblico un ascolto più consapevole e attento.

Enrico Dindo, direttore artistico della Filarmonica Romana e fra i più rinomati violoncellisti italiani, insieme alla pianista Monica Cattarossi, cui è legato da un lungo e consolidato sodalizio artistico, per ogni appuntamento eseguirà due volte uno stesso brano del repertorio più noto per violoncello e pianoforte intervallato da un momento di dialogo con i musicisti e un’interazione con gli ascoltatori, moderato dal musicologo Valerio Sebastiani. Ad impreziosire ancora di più l’esecuzione, sarà il violoncello di Dindo, un Pietro Giacomo Rogeri (ex Piatti) del 1717, affidatogli dalla Fondazione Pro Canale.

Partendo da Beethoven, percorrendo l’Ottocento, per arrivare alla modernità del primo Novecento, si ascolteranno la Sonata in la maggiore op. 69 di Beethoven (14 aprile), Adagio e Allegro op. 70 e Fünf Stücke im Volkston op. 102 di Schumann (21 aprile), la Sonata in fa maggiore op. 99 di Brahms (12 maggio) e la Sonata op. 40 di Šostakovič (19 maggio). Sarà così l’occasione per mettere in rilievo aspetti musicali, strutturali e interpretativi e altre curiosità legate all’esecuzione. Il pubblico avrà modo di confrontare il primo ascolto vergine con il secondo più consapevole, valutando l’importanza sia dell’approccio incondizionato sia della formazione all’ascolto.

“Motivato dalla voglia di portare un tocco personale e musicale all’Accademia Filarmonica Romana, ho pensato di creare un nuovo ciclo che metterà in primo piano il repertorio per violoncello, il quale ha sempre influenzato le mie scelte come direttore artistico in modo significativo e sempre appassionato” spiega Dindo, che prosegue: “La formula di BIS! darà agli ascoltatori la possibilità di confrontare la freschezza del primo ascolto con la consapevolezza del secondo, mettendo in luce la differenza tra un approccio spontaneo e la crescita nell’ascolto”.

Link foto https://www.dropbox.com/scl/fo/v576...

Ufficio stampa: Sara Ciccarelli, cell. 339 7097061, uff.stampa@filarmonicaromana.org

Biglietti: 11 euro posto unico (comprensivo di prevendita). Info: filarmonicaromana.org, tel. 342 9550100, promozione@filarmonicaromana.org

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

BIS! ASCOLTIAMO DUE VOLTE

SALA CASELLA la domenica alle ore 17.30

Enrico Dindo violoncello Monica Cattarossi pianoforte

introduzione e moderazione Valerio Sebastiani

14 aprile Ludwig van Beethoven, Sonata in la maggiore op. 69

21 aprile Robert Schumann Adagio e Allegro op. 70 Fünf Stücke im Volkston op. 102

12 maggio Johannes Brahms Sonata in fa maggiore op. 99

19 maggio Dmitrij Šostakóvič Sonata op. 40

Enrico Dindo Inizia a sei anni lo studio del violoncello. Si perfeziona con Antonio Janigro e nel 1997 conquista il Primo Premio al Concours de Violoncelle Rostropovitch di Parigi. Da quel momento, dopo essere stato, dal 1987 al 1998, primo violoncello solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, inizia un’attività da solista che lo porta a esibirsi con le più prestigiose orchestre del mondo come BBC Philharmonic, Orchestre Nationale de France, Tokyo Symphony Orchestra, Filarmonica della Scala, Filarmonica di San Pietroburgo, London Philharmonic Orchestra, a fianco dei più importanti direttori tra i quali Riccardo Chailly, Gianandrea Noseda, Myung-Whun Chung, Daniele Gatti, Yuri Temirkanov, Riccardo Muti e lo stesso Mstislav Rostropovič. Direttore stabile dell’Orchestra da camera I Solisti di Pavia, ensemble da lui creato nel 2001, è stato Direttore musicale della HRT Symphony Orchestra di Zagabria dal 2014 al 2021. Dal 2022 è Direttore artistico dell’Accademia Filarmonica Romana. È docente di violoncello presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, presso la Pavia Cello Academy e ai corsi estivi del Garda Lake Music Festival. Ha inciso per Chandos e Decca. È Accademico di Santa Cecilia e suona un violoncello Pietro Giacomo Rogeri (ex Piatti) del 1717, affidatogli dalla Fondazione Pro Canale.

JPEG - 13.3 Kb
/monica_cattarossi

Monica Cattarossi Risiede a Milano e lavora nell’ambito della musica da camera e dell’accompagnamento, come interprete, camerista e docente. Invitata a suonare ai più importanti festival internazionali, ha tenuto concerti in sale prestigiose sia come solista che in duo con Julius Berger, Umberto Clerici, Rocco Filippini, Antonio Meneses, Dora Schwarzberg. Con il violoncellista Enrico Dindo ha creato sodalizio professionale consolidatosi grazie alla collaborazione per la Pavia Cello Academy e il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, in cui Monica è docente accompagnatore. Insegna musica da camera presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano e ha tenuto masterclass presso la Sapporo Music University, la Seoul Chamber Orchestra, l’Accademia di Musica di Danzica. Come accompagnatrice pianistica ha collaborato con l’Università Mozarteum di Salisburgo, attualmente con l’Accademia Chigiana di Siena e lo Stauffer Center for Strings di Cremona. Ha registrato assieme a Filippo Farinelli l’opera completa di André Jolivet per due pianoforti per l’etichetta Brilliant Classics, con il violoncellista Ettore Pagano un CD per la rivista Suonare News. È laureata in Musicologia.

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30