https://www.traditionrolex.com/30 IL SECONDO CONCERTO DEL VIOLONCELLO SVELATO-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Luglio 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7993
Articoli visitati
6171366
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
25 luglio 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ACCADEMIA FILARMONICA ROMANA

IL SECONDO CONCERTO DEL VIOLONCELLO SVELATO

Venerdì 23 Febbraio
giovedì 22 febbraio 2024 di Comunicato Stampa

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Stefano Bruno al violoncello e Giulia Loperfido al pianoforte riscoprono una composizione giovanile di Goffredo Petrassi accanto alla più nota Sonata op. 5 n. 2 di Beethoven media partner

Secondo appuntamento venerdì 23 febbraio in Sala Casella (via Flaminia 118, ore 20) del Violoncello svelato rassegna dell’Accademia Filarmonica Romana dedicata al repertorio meno noto e da riscoprire per violoncello e pianoforte in dialogo con composizioni più note. Con la media partnership di Rai Radio3 (che trasmetterà successivamente i concerti) e la conduzione di Andrea Penna, il prossimo concerto vede protagonisti il violoncellista Stefano Bruno e la pianista Giulia Loperfido – entrambi classe 2000 – con una rara esecuzione di Preludio, Aria e Finale di un giovane Goffredo Petrassi, a fianco della più nota Sonata in sol minore op. 5 n. 2 di Beethoven.

Composto nel 1933 e dedicato a Luigi Silva, all’epoca violoncellista del Teatro dell’Opera, ma costretto di lì a poco dalle persecuzioni razziali a emigrare negli USA, il lavoro di Petrassi vede il violoncello esplorare l’intera gamma di registri a disposizione, fra frammentate sezioni cantabili e trame contrappuntistiche. Era dedicata invece a Federico Guglielmo II di Prussia, dilettante violoncellista e valido musicista, la Sonata op. 5 n. 2 di Beethoven composta nel 1796. Pur essendo un’opera giovanile, che conserva ancora molti influssi mozartiani e del passato, la Sonata presenta un violoncello moderno, autonomo nelle sue espressioni cantabili, e non più mero strumento di accompagnamento com’era stato fino a tutto il Settecento, e chiede al violoncellista grande maestria tecnica.

Perfezionatosi con Giovanni Sollima all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, allo Stauffer Center for Strings e all’Accademia Chigiana di Siena con Antonio Meneses e Bruno Giuranna per la musica da camera, Stefano Bruno ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero, sia come solista che in formazioni da camera e orchestrali. Nel 2022 ha debuttato al Concertgebouw di Amsterdam e attualmente studia nella classe di Pieter Wispelwey presso il Conservatorio di Amsterdam.

Terzo premio alla XXXIV edizione del Premio Venezia, Giulia Loperfido ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali, risultando vincitrice in diverse competizioni. Si è esibita in concerto da solista e in formazioni cameristiche per le principali istituzioni musicali italiane, e si è perfezionata con Andrea Lucchesini alla Scuola di Musica di Fiesole e con Benedetto Lupo all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

JPEG - 13.9 Kb
giulia_loperfido

Link foto https://www.dropbox.com/scl/fo/kbs0...

Link video (concerto d’apertura) https://drive.google.com/file/d/1rs...

Ufficio stampa: Sara Ciccarelli, cell. 339 7097061, uff.stampa@filarmonicaromana.org

Biglietti:

posto unico 11 euro. I prezzi sono comprensivi di prevendita. Info: filarmonicaromana.org, tel. 342 9550100, promozione@filarmonicaromana.org

::::::::::::::::::::::::::::::

SALA CASELLA IL VIOLONCELLO SVELATO (III edizione) media partner Rai Radio3

Nell’ambito della rassegna “La musica da camera dal barocco al contemporaneo” sostenuta dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2024 sullo Spettacolo dal Vivo

SALA CASELLA il venerdì alle ore 20 introduzione di Andrea Penna

23 febbraio Petrassi

Stefano Bruno violoncello Giulia Loperfido pianoforte

Goffredo Petrassi Preludio, Aria e Finale Ludwig van Beethoven Sonata in sol minore op. 5 n. 2

Stefano Bruno È vincitore di numerosi concorsi internazionali, fra i più recenti IX Cello Biennale Competition e Grachten Festival di Amsterdam, e in Ungheria l’VIII Concorso Internazionale David Popper, dove ha vinto primo premio e premio speciale. Nato in una famiglia di musicisti, ha iniziato lo studio del violoncello fin da piccolo, diplomandosi al Conservatorio di Foggia nel 2018 nella classe di Giuseppe Carabellese, con lode e menzione. Oltre ad aver seguito numerose masterclass, ha studiato presso lo Stauffer Center for Strings e l’Accademia Chigiana di Siena con Antonio Meneses e Bruno Giuranna per la musica da camera, e con Giovanni Gnocchi presso l’Accademia Filarmonica di Bologna. Si è perfezionato presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Giovanni Sollima, diplomandosi con pieni voti e lode, presso la Scuola di Musica di Fiesole con Francesco Dillon e Paolo Bonomini, e presso l’AVOS project di Roma. Ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero, sia come solista che in formazioni da camera e orchestrali. Nel 2022 ha debuttato al Concertgebouw di Amsterdam. Attualmente studia nella classe di Pieter Wispelwey presso il Conservatorio di Amsterdam.

Giulia Loperfido Classe 2000, inizia lo studio del pianoforte a sette anni. Nel 2010 viene ammessa al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma nella classe di Riccardo Marini, con cui si diploma nel 2017 con il massimo dei voti e la lode, aggiudicandosi nello stesso anno il terzo premio alla XXXIV edizione del Premio Venezia. Partecipa a concorsi nazionali e internazionali, risultando vincitrice in competizioni quali il III Concorso Pianistico Internazionale “Pozzoli Junior” di Seregno, III Concorso Pianistico Internazionale “Premio Clivis”, IV Concorso Pianistico Internazionale “Mozart” di Frascati, XIX Concorso Pianistico Internazionale “Anemos”. Nel 2020 è fondatrice del Trio Eidos, con cui in brevissimo tempo si afferma a livello nazionale. Si è esibita in concerto da solista e in formazioni cameristiche per la Società del Quartetto di Milano, Amici della Musica di Firenze, Accademia Filarmonica Romana, Amici della Musica di Padova, Fondazione Musica Insieme di Bologna. Ha frequentato il Corso di Perfezionamento di Andrea Lucchesini presso la Scuola di Musica di Fiesole. Nel 2023 si diploma in Pianoforte presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la guida di Benedetto Lupo.

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30