https://www.traditionrolex.com/30 CARRARA FESTIVAL “Umanità"-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Giugno 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7878
Articoli visitati
5837950
Connessi 24

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
16 giugno 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

CARRARA FESTIVAL “Umanità"

RASSEGNA “DONNA, ANIMA E CORPO”
mercoledì 26 luglio 2023 di Comunicato Stampa

Argomenti: Attualità


Segnala l'articolo ad un amico

Con-vivere CARRARA FESTIVAL “Umanità" con ASSOCIAZIONE CULTURALE L’ANGELO E LE STELLE Nell’ambito della RASSEGNA “DONNA, ANIMA E CORPO” presentano

Venerdì 28 luglio 2023 ore 21,15 Carrara, Biscottificio Dogliani

NOI DONNE DI TEHERAN conversazione con FARIAN SABAHI

modera, Marta Matteini, giornalista letture, Stefania Luisi, attrice

La XVIII edizione della rassegna del Biscottificio Dogliani, dal titolo Confini, si avvia alla conclusione con la serata in collaborazione con con-vivere Carrara Festival, che da 3 anni condivide con successo una delle date del Biscottificio. Fin dalla prima sera, introdotta dalla giovane violinista Benedetta Mignani a cui è seguito l’incontro con lo psichiatra e psicanalista Vittorio Lingiardi, il pubblico ha riempito l’intero piazzale della fabbrica ascoltando gli ospiti con interesse e partecipazione.

Grande affluenza anche nella seconda serata, dedicata ad Andrea Purgatori, giornalista sempre alla ricerca della verità, che nel 2015 aveva partecipato a una serata della rassegna sui misteri di Ustica. Dopo il momento musicale della cantante jazz Lara Bertelloni con il suo quintetto, L’antropologo Marco Aime ha esplorato i confini che segnano le società contemporanee. Venerdì 28 luglio a Carrara al Biscottificio Dogliani, sarà la volta della conversazione con Farian Sabahi sul tema “Noi Donne di Teheran”, modera l’incontro la giornalista Marta Matteini. La serata sarà introdotta dalle letture dell’attrice Stefania Luisi.

FARIAN SABAHI è ricercatrice senior in Storia contemporanea presso l’Università dell’Insubria. Laureata in Economia Aziendale all’Università Bocconi e in Storia Orientale all’Università di Bologna, ha conseguito il dottorato in Storia alla School of Oriental and African Studies di Londra con una tesi sull’istruzione in Iran durante il regno di Muhammad Reza Pahlavi (1963-79). Si occupa soprattutto di storia dell’Iran e dello Yemen nel Novecento. I suoi ultimi libri sono il reading teatrale Noi donne di Teheran (2022), Storia dello Yemen (2021) e Storia dell’Iran 1890-2020 (2020). Giornalista, scrive regolarmente per il manifesto e collabora con radio e televisioni. Regista, ha realizzato il cortometraggio I bambini di Teheran (2018). Di padre iraniano e madre italiana, racconta le vicende di famiglia in Non legare il cuore (2018).

INGRESSO GRATUITO

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30