https://www.traditionrolex.com/30 ANTONIO VIVALDI STABAT MATER-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Giugno 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7903
Articoli visitati
5892411
Connessi 27

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
21 giugno 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ANTONIO VIVALDI STABAT MATER


martedì 4 aprile 2023 di Comunicato Stampa

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

CHIESA DI SAN PAOLO ENTRO LE MURA Via Nazionale 16A, Roma

Mercoledì 5 marzo 2023 ore 20,30

ORCHESTRA SINFONICA CITTA’ DI ROMA
Paola Di Gregorio, SOPRANO
Maurizio Morgantini, DIRETTORE

VIOLINI PRIMI:

Roberta Palmigiani Biki Panitti

VIOLINI SECONDI: Soichi Ichikawa Valentina Macioti

VIOLA: Orazio Vicari

VIOLONCELLO: Enrico Peluso

CEMBALO: Stefano Vasselli

Programma

A. Vivaldi: Sinfonia “Al Santo Sepolcro” in si minore RW169 A. Vivaldi: Stabat Mater in sol minore (originale in fa minore) Rw621 A. Vivaldi: Nulla in mundo pax sincera RW 630

Opera in Roma, mercoledì 5 marzo, nella Chiesa di San Paolo entro le Mura a Roma, presenta: Stabat Mater di Antonio Vivaldi, con l’Orchestra Sinfonica Città di Roma, direttore Maurizio Morgantini, soprano Paola Di Gregorio, primi violini, Roberta Palmigiani e Biki Panitti, secondi violini, Soichi Ichikawa e Valentina Macioti, viola, Orazio Vicari, violoncello, Enrico Peluso e cembalo, Stefano Vasselli. Stabat Mater in sol minore Questo inno è una delle composizioni sacre più note di Vivaldi e fu commissionata dalla Chiesa di Santa Maria della Pace di Brescia (la città natale del padre di Vivaldi). Dopo la esecuzione, il lavoro vivaldiano cadde nell’oblio (come tutte le composizioni di Vivaldi) e fu ripresentato al pubblico nel settembre del 1939 dal compositore Alfredo Casella durante la Settimana Vivaldiana tenutasi a Siena. La semplicità dello stile, la schiettezza dell’espressione e la ricchezza della melodia garantirono l’affermazione perenne dello Stabat Mater.

La Sinfonia al Santo Sepolcro di Antonio Vivaldi in si minore, RV 169, è uno dei due brani da lui composti recanti il sottotitolo "al Santo Sepolcro", l’altro è una Sonata in mi bemolle maggiore, RV 130. Entrambi i brani sono stati composti per due violini, viola e continuo, sebbene sia generalmente accettato che la Sinfonia possa essere suonata da forze orchestrali o da camera. Ci sono molte cappelle in Italia che sono chiamate "al Santo Sepolcro" (del Santo Sepolcro), ma data la provenienza del manoscritto vivaldiano non datato a Torino, potrebbe essere stato scritto per una cappella incorporata come parte del complesso del Sacro Monte vicino.

Nulla in mundo pax sincera (RV 630) è un mottetto sacro composto da Antonio Vivaldi su testo latino di autore anonimo. Il titolo può essere tradotto "Nel mondo non c’è pace sincera". Il testo si sofferma sulle im Nulla in mundo pax sincera (RV 630) è un mottetto sacro composto da Antonio Vivaldi su testo latino di autore anonimo. Il titolo può essere tradotto "Nel mondo non c’è pace sincera". Il testo si sofferma sulle imperfezioni di un mondo traboccante di male, e chiede a Gesù Cristo la salvezza che egli offre perfezioni di un mondo traboccante di male, e chiede a Gesù Cristo la salvezza che egli offre

INGRESSO da 20 a 40 euro

INFO: 351 505 7608 WWW.OPERAINROMA.COM

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30