INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5836
Articoli visitati
4592563
Connessi 2048

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
19 ottobre 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

PERDONANZA 2021

L’AQUILA RISORGE TRA CULTURA, MUSICA E GRANDI EVENTI
mercoledì 1 settembre 2021

Argomenti: Attualità


Segnala l'articolo ad un amico

Si è conclusa ieri sera con il grande evento corale “L’Aquila ritorna: l’abbraccio alla musica e alla cultura”, ideato dal Maestro Leonardo De Amicis, la 727ma edizione della Perdonanza Celestiniana. L’edizione 2021 si è fregiata di una su una media partnership d’eccezione: quella della Rai, con Rai Cultura e Rai Radio tutta italiana.

Un grande rinascimento culturale, interamente finanziato, organizzato e sostenuto dal Comune del Capoluogo abruzzese, che ogni anno, trasmette agli aquilani e a chi ha la fortuna di visitare la città, durante questo periodo, di respirare un’energia fortissima, vibrante.

La manifestazione fortemente voluta dal Sindaco Pierluigi Biondi e diretta dal Maestro Leonardo De Amicis è un appuntamento unico nel suo genere, Patrimonio Immateriale dell’Unesco e vetrina per i grandi nomi dello spettacolo e della musica, che accorrono numerosi all’Aquila per salire sul palco del Teatro del Perdono, allestito nello splendido scenario della Basilica di Collemaggio.

Per cogliere almeno in parte l’importanza e l’impatto sul territorio di questa manifestazione basti pensare che: 727 sono gli anni da cui questo secolare Giubileo viene celebrato; solo in questa edizione sono stati 200 gli orchestrali che si sono esibiti nei vari spettacoli; oltre 30 gli artisti che si sono alternati sui palcoscenici allestiti nelle piazze del Capoluogo abruzzese, tra cantanti, attori, danzatori e conduttori; oltre 1000 il personale tra tecnici, copisti, autori, produzione, maestranze che hanno lavorato alla Perdonanza; 10.000 le persone che hanno celebrato il sacro rito della Perdonanza Celestiniana attraversando la Porta Santa della Basilica di Collemaggio; 12.000 le presenze agli eventi organizzati in occasione del programma culturale che accompagna il Giubileo; tra addetti alla sicurezza, protezione civile e personale sanitario i lavoratori coinvolti sono stati oltre 500. Mentre sono stati 300 i dipendenti comunali interamente assorbiti durante la manifestazione nelle attività organizzative della stessa per far sì che la Perdonanza si svolga al meglio.

JPEG - 31.3 Kb
Ermal Meta e Fabrizio Moro

In ragione della forte affluenza turistica, nella settimana della Perdonanza, l’Amministrazione ha predisposto in due farmacie comunali tamponi gratuiti per chi era sprovvisto di greenpass e, in collaborazione con la Asl, un centro temporaneo vaccinazioni senza prenotazione. I tamponi effettuati sono stati 1131, con esito di 4 positivi, e le vaccinazioni 294.

JPEG - 22.5 Kb
Renato Zero e Riccardo Cocciante

Il Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi: “L’edizione 2021 è stata dedicata alla formazione e alla ricerca, sia pensando ai sacrifici che docenti e studenti hanno dovuto affrontare a causa dell’insegnamento a distanza, sia perché investire nella cultura e nella conoscenza significa permettere alle fondamentali sorgenti delle idee nuove di dare forma al futuro.

La Perdonanza è spiritualità significata dal fuoco di Celestino che arde sulla torre della basilica di Santa Maria di Collemaggio dal 23 al 29 agosto e dal rito di apertura e chiusura della Porta Santa. Ma è anche festa di popolo - come volle Celestino - attraverso il respiro della cultura che, con le varie forme e linguaggi artistici, tanto più oggi dopo un pesante lockdown, assume un valore indiscutibile”.

Il gran finale del programma culturale è andato in scena ieri sera dal Teatro del Perdono, il titolo evocativo “L’Aquila ritorna: l’abbraccio alla musica e alla cultura” racconta molto dello spettacolo realizzato per la città dal Maestro Leonardo De Amicis, che ha diretto, come nell’evento di apertura, l’orchestra del Conservatorio “Casella” dell’Aquila, le corali Schola Cantorum, Corale L’Aquila e Coro del Conservatorio, con artisti d’eccezione. Grandi nomi per una serata speciale che sintetizza il messaggio lanciato quest’anno: un canto di rinascita, il viaggio come metafora di vita, il cuore al centro di tutto, come proiezione ideale verso lo star bene.

Arte, musica e cultura puntano dritti al cuore con l’intento di provocare emozioni, che cambiano il nostro stato d’animo e ci fanno stare meglio. Il Maestro De Amicis ha aperto lo spettacolo eseguendo un brano incalzante ed epico del grande Maestro Ennio Morricone “Abolisson”, colonna sonora di Queimada. A seguire sul palco con i loro successi più significativi Ermal Meta, Fabrizio Moro, Dulce Pontes, come in un abbraccio simbolico gli artisti si sono susseguiti in un incontro di voci e colori. Una grande staffetta che ha visto protagonisti artisti di altissimo livello: Riccardo Cocciante, Monica Guerritore, Stefano Fresi, ma anche I Neri per Caso e la straordinaria partecipazione di Renato Zero.

JPEG - 31.4 Kb
Sindaco Biondi, Renato Zero, Vicesindaco Daniele, Riccardo Cocciante

Ricordiamo che buona parte dei ricavati dello spettacolo finale saranno devoluti a favore dei lavoratori dello spettacolo che maggiormente hanno risentito dei gravi effetti economici dovuti alla pandemia che ci ha colpiti in questo lungo periodo.

Il ringraziamento del Maestro Leonardo De Amicis: “Con una grande festa di viaggio, di cuore e di preghiera si è conclusa la 727° Perdonanza Celestiniana. L’Aquila non si è fermata, e anche quest’anno ha accolto musicisti, attori e cantanti, uniti insieme a testimonianza che l’arte, la musica la cultura tutta ci alimenta ogni giorno con la sua bellezza.

Costruire in sinergia con il territorio ci ha permesso di realizzare eventi unici nella città e per la città. Ringrazio la forza dei giovani musicisti e di tutti i professionisti che con entusiasmo e instancabilmente hanno dato il loro contributo alla realizzazione di questo viaggio”.

— 

Anna Di Risio ADR Communication | Press Office - PR - Rai TV Show Promotion Mobile +39 340 970.3577 Email adrcommunication@gmail.com Website www.adrcommunication.com Social @annadirisioofficial

Eleonora Teti ADR Communication | Press Office Mobile +39 338.568.9002 Email eleteti@gmail.com Skype e5bc1ed3026f3bb5

— 

Anna Di Risio ADR Communication | Press Office - PR - Rai TV Show Promotion Mobile +39 340 970.3577 Email adrcommunication@gmail.com Website www.adrcommunication.com Social @annadirisioofficial

Eleonora Teti ADR Communication | Press Office Mobile +39 338.568.9002 Email eleteti@gmail.com Skype e5bc1ed3026f3bb5