INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5278
Articoli visitati
4322488
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
28 marzo 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

MASSIMO RANIERI: TRIONFALE RITORNO AL TEATRO SISTINA


venerdì 5 maggio 2017 di Manuela Angiolini



Segnala l'articolo ad un amico

- Massimo Ranieri è un artista a tutto campo che sa conquistare il pubblico in maniera entusiasmante, trascinandolo in un continuo evolversi di canzoni, danze, recitazioni di brani celebri, dialoghi in diretta con gli spettatori alcuni dei quali, al momento dell’esibizione di uno dei sui brani più celebri, posano sul palcoscenico mazzi di rose rosse.

- E’ tutto un’euforia, una manifestazione di stima e di affetto continui verso un personaggio forse unico nel mondo dello spettacolo, capace di passare con eccezionale semplicità dalla recitazione, al canto, alla regia di cui ha fornito sempre eccellenti prove di bravura.

In “ Sogno e son desto…in viaggio” ideato e scritto con Gualtiero Peirce, Ranieri dà ancora una volta prova della sua poliedrica ed indiscussa arte scenica, alternando pezzi teatrali celebri a rivisitazioni di grandi autori, da Seneca a Neruda, Palazzeschi, Goldoni, Prezzolini, fino ad indimenticabili canzoni napoletane quali “Marenariello”, “Uè,uè che femmena”ed inoltre, brani di Tenco, Battisti, Donaggio, Aznavour , Pino Daniele, Carosone, Nino Taranto: uno strabiliante mix di grande effetto che genera profonde emozioni.

Spettacolo applauditissimo che si rinnova ogni volta e che coinvolge intensamente.

Fino al 7 Maggio al Teatro Sistina