INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4984
Articoli visitati
4140492
Connessi 2241

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
15 agosto 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ADRIANO TORTORA TRIO: IL JAZZ SUONA A CASA DI MONICA


martedì 11 giugno 2019 di Manuela Angiolini

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Lo sappiamo istintivamente, la musica è l’esperienza universale che esprime ciò che le parole non dicono. Tutti l’amiamo nelle sue infinite possibilità e tutti ne siamo influenzati ascoltandola: ci emoziona, ci ispira e ci intrattiene.

L’ascoltiamo in cuffia, la rincorriamo ai concerti, la gustiamo davanti a un drink seduti ad un tavolo di un suggestivo live music bar fino a lasciarci sedurre dalle sue note nella cornice di una esclusiva esperienza di house concert come quella offerta da “A casa di Monica”.

Nel noto salotto culturale di Roma, la padrona di casa, Monica Promontorio, come sua consuetudine, ha offerto ai suoi ospiti un nuovo e raffinato intrattenimento musicale, attraverso il jazz ed il talento vibrante dei musicisti del Adriano Tortora Trio magistralmente esibitisi in un concerto dal titolo “In a Vardan way” dedicato essenzialmente al musicista Vardan Ovsepian con cui il pianista del gruppo, Adriano Tortora, ha studiato a lungo. Il concerto si è snocciolato tra brani rivisitati del pianista Vardan Ovsepian e composizioni originali di Adriano Tortora.

Sound poliedrico per il gruppo che spazia dal jazz contemporaneo al post fusion seguendo l’influenza della musica strumentale tradizionale brasiliana nota come “lo choro” tanto amata dal pianista come lui stesso ha ammesso durante la breve introduzione di brano strumentale. Le armonie e i contrappunti di Bach e la fusion di Micheal Brecker si uniscono e si trasformano nella personale interpretazione del pianista, che affonda le sue radici musicali nell’hardbop.

Adriano Tortora, il pianista del gruppo, è romano, ha 25 anni e vive tra Roma e Valencia. Ha suonato già in moltissime occasioni con il trio a suo nome, proponendo ogni volta musica e musicisti differenti. Gli altri componenti del trio sono: Marco Bruno, al basso elettrico, grande interprete di una sonorità a lui congeniale rappresentata del mondo fusion e della sperimentazione e Federico Orfanò il batterista completo, capace di interpretare in maniera personale qualsiasi repertorio e genere. Molto conosciuto nell’ambiente romano e non, è musicista di grande livello e spessore artistico.

JPEG - 42.5 Kb
Il TRIO a casa di Monica

Informazioni sul programma dei concerti e performance A casa di Monica su www.acasadimonica.info