INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4662
Articoli visitati
3975894
Connessi 13

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 dicembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

PREMIO GIURIA 2007-SCENAILLUSTRATA - Jesi Concorso “Donna, chi sei?”

LA PITTURA DI ROSANNA SABATINO

Immagine del mondo interiore
domenica 18 marzo 2007 di Silvana Carletti

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Il nostro incontro con la pittrice ROSANNA SABATINO avviene a Jesi in occasione del Concorso “Donna, chi sei?” in cui l’artista ha ottenuto il PREMIO GIURIA 2007-SCENAILLUSTRATA.

Le sue opere premiate: “L’attesa” ed “Il sogno” fanno apparire, al primo impatto, una natura sospesa tra realtà e fantasia e i tratti coloristici nelle varie sfumature dell’azzurro, infondendo una sensazione di mistero, attraggono l’attenzione e l’interesse di chi le osserva. I soggetti: due donne dai volti semicoperti, non rivelano una vera e propria identità, ma restano avvolte in un’atmosfera di magica evanescenza che lascia lo spettatore libero di immaginare situazioni e sensazioni non manifeste.

La SABATINO, nata a Potenza, vive ad Ancona da diversi anni ed è stata allieva dei pittori Emo Pandolfi e Walter Paletti. Ha partecipato a numerosissime Mostre ed è presente in varie collezioni pubbliche e private, riscuotendo un notevole successo personale. Come ella stessa ci ha confessato, la sua arte nasce da un profondo desiderio di espressione che la porta spesso a dipingere nelle ore notturne, in momenti liberi dal lavoro quotidiano, nel silenzio che avvolge ogni cosa e permette una più intensa concentrazione. Nascono così le sue splendide nature morte, le figure di donna e i delicati paesaggi innevati che infondono un senso di purezza, di semplicità di vita, di autentici valori morali, spesso dimenticati o trascurati dal frenetico ritmo di vita che caratterizza i nostri giorni. Per dirla con François Villon, i suoi dipinti candidi e scintillanti sono un ritorno alle “Neiges d’antan” che simboleggiano un ideale irraggiungibile di innocenza perduta, mentre le nature morte descrivono una realtà colorata, solare che deriva da una visione positiva e dinamica della vita.

A nostro parere, un quadro per essere apprezzabile, deve suscitare delle suggestioni poetiche; la pittura di Rosanna Sabatino riesce a realizzare tutto questo e conferma ancora una volta che l’arte non si inventa, ma fa parte dell’essenza più profonda di un essere umano ed è un dono riservato a pochi eletti che riescono con le loro creazioni a farci partecipare ad un mondo interiore ricco di fantasia e di emozionanti ricordi.

Questi versi poetici composti dall’artista accompagnano il dipinto “Il sogno”

“Senza tempo,
ti segue il mio sguardo.
Con il tempo,
ti accompagna il mio universo.
E il mio mondo si fa tuo
tra anima e mente.
Un ricordo,
un pensiero,
una carezza...
un soffio di vento che ti sfiora la pelle."
 
Rosanna Sabatino

P.S.

Altre immagini presso il sito dell’artista

Il curriculum artistico di Rosanna Sabatino