INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5486
Articoli visitati
4447328
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
30 novembre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


ANNO NUOVO, STESSA VITA?

Sembrerebbe proprio di sì… Se non peggio, dati i presupposti. Anche se un po’ di ottimismo sarebbe d’obbligo.
venerdì 2 gennaio 2015 di Silvana Carletti

Argomenti: Opinioni, riflessioni
Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

La politica?

JPEG - 7 Kb

Renzi continuerà a fare accordi con l’ex cavaliere; al Quirinale salirà un Presidente disposto a dare la grazia a Berlusconi; altrimenti, a che cosa sarebbero serviti patti riservati con i nemici di sempre che, fino a ieri, “mangiavano i bambini”?
E continueranno le promesse, mentre toccherà ai ceti più deboli pagare tasse sempre più gravose.

Chi ha praticato la corruzione per anni ed anni, continuerà a farlo, grazie a prescrizioni, ritardi e favoritismi, mentre chi ruba un pezzo di pane per fame, verrà condannato per direttissima, senza alcun ripensamento, come accade tuttora.

JPEG - 25.1 Kb
Furti nei supermercati

E la sicurezza?

Sempre peggio, con intere squadre di poliziotti impegnati a fare da scorta a personaggi politici in funzione e non, mentre i cittadini devono sottostare ad un generale coprifuoco, dati i pericoli che si incontrano quotidianamente, specie per la strada.

Per non parlare della natura, sempre più inquinata e continuamente distrutta da fenomeni atmosferici probabilmente causati dall’incuria secolare di tutte le nazioni e che ora si ribella, mentre nulla si è fatto per la prevenzione di sicuri disastri ambientali che causano morte e rovina.

La cultura continua poi ad essere messa in terzo ordine, con scuole e programmi che cadono a pezzi, con una televisione dominata da spazzatura che esalta la violenza, l’amoralità e i falsi ideali e con l’abbandono di qualsiasi iniziativa che sostenga teatro e cinema d’autore.

JPEG - 12.8 Kb
Scorte !

E potrei continuare all’infinito….

Forse, un vero e proprio miracolo potrebbe modificare queste tristi prospettive e, come ci insegnano da sempre, non bisogna mai smettere di sperare e credere nei propri sogni.

Ma è difficile, in questo momento, essere ottimisti.

Se ci fosse un minimo di onestà e di correttezza in tutti gli uomini, probabilmente, l’anno 2015 potrebbe segnare un riscatto e un’apertura verso un traguardo di una vita migliore che permetta un’esistenza dignitosa a chi è precipitato nella miseria e nella disperazione.