INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6376
Articoli visitati
4697132
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
12 agosto 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

UN VOLO PER SARA - di MAURIZIO DE GIOVANNI

Ritorna il personaggio di Sara Morozzi
domenica 10 luglio 2022 di Giovanna D’Arbitrio

Argomenti: Recensioni Libri


Segnala l'articolo ad un amico

Tutti i lettori che ammirano Maurizio de Giovanni, il ben noto giallista napoletano, hanno accolto con interesse il suo nuovo romanzo Un volo per Sara (Ed Rizzoli), in cui ritorna il personaggio di Sara Morozzi, dopo i precedenti noir Sara al tramonto 2018, Le parole di Sara 2019, Una lettera per Sara 2020, Gli occhi di Sara 2021.

Il libro viene così presentato: “Un piccolo aeroplano turistico diretto in Sardegna si schianta nel mar Tirreno con a bordo diverse persone. Tra loro, un noto imprenditore che ha rilasciato la sua ultima intervista poco prima del decollo, con il vociare degli altri passeggeri sullo sfondo, tutti tranquilli e sorridenti, ignari dell’imminente tragedia. Quando l’agente dei Servizi in pensione Andrea Catapano sente le voci delle vittime - lui che non vede ma sa ascoltare meglio di chiunque altro - un ricordo nitido riaffiora.

Così decide di chiamare l’ex collega Teresa Pandolfi, ora a capo dell’Unità investigativa. Il disastro potrebbe celare un mistero che risale agli anni di Tangentopoli. E se la caduta del velivolo non fosse stata un incidente, ma il nesso tra una vicenda degli anni Novanta e il nostro presente? L’unica che può scoprire la verità è la donna invisibile, Sara Morozzi. Affiancata dall’ispettore Davide Pardo e da Viola, Mora si trova a investigare su personalità pubbliche intoccabili, scavando dentro gli ingranaggi del potere d’Italia a suo rischio e pericolo, senza paracadute”.

Sara Morozzi ha il dono di leggere la verità attraverso l’interpretazione del linguaggio non verbale. Senza trucco, dimessa, con i capelli argentati, ma con due occhi azzurri in volto giovanile, ricerca la verità in modo puntuale e spietato e odia falsità e menzogna. Con l’aiuto di Teresa Pandolfi, Andrea Catapano, Davide Pardo e sua nuora Viola risolverà anche questo caso e tornerà a riabbracciare il suo nipotino.

Come al solito, i noir di De Giovanni, al di là dell’uso della tecnica del genere thriller, sollecitano riflessioni su molti importanti e seri problemi. In effetti le vicende narrate nei 39 capitoli del suo ultimo libro, non trattano solo di episodi importanti della vita passata di Sara, ma anche di eventi socio-politici del tempo, di giochi di potere, di misteri rimasti spesso irrisolti in Italia

Nei romanzi di De Giovani ambientati a Napoli si muovono personaggi che balzano dalle pagine come esseri viventi e palpitanti: ricordiamo il commissario Ricciardi della Napoli anni ‘30, i Bastardi di Pizzofalcone, poliziotti della Napoli di oggi, resi ancor più noti dalla serie tv su Raiuno con Alessandro Gassman nei panni dell’ispettore Lojacono, I Guardiani, ciclo di romanzi il cui protagonista è un professore di antropologia, Marco Di Giacomo, alle prese con la misteriosa Napoli del sottosuolo.

E a quanto pare, forse, a breve le avventure di Sara Morozzi appariranno in una serie televisiva con Lunetta Savino nel ruolo di Sara

Ecco un ‘intervista all’autore. https://www.youtube.com/watch?v=doX...

Giovanna D’Arbitrio