INFORMAZIONE
CULTURALE
Gennaio 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4210
Articoli visitati
3745210
Connessi 1489

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
22 gennaio 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Articoli nella Rubrica

LETTURE CONSIGLIATE dell'anno 2018

Recensioni librarie

Articoli degli altri anni

Istria, tragedia italiana, Antologia di un esodo del ’900, Edizioni ANCDJ 2017
Un nuovo libro sull’esodo degli istriani nel 1947
L’italianità dell’Istria perduta con il trattato di Parigi del 1947
martedì 16 gennaio 2018 di Odino Grubessi
Nidia Cernecca ripropone con dovizia di particolari e documentazioni dal vivo, il Calvario suo e della sua famiglia, come quello di tanti Istriani Italiani che, nel secondo dopoguerra, subirono le violenze slave. Il testo corredato da innumerevoli foto e documenti scorre magnificamente. I racconti delle persone intervistate sono fonte di grandi emozioni. Riporto un piccolo passo: “Era di statura media-bassa capelli neri e lisci, con la stella rossa sulla bustina militare (...)

Le otto montagne. Einaudi 2017
Una amicizia tra due giovani sullo sfondo delle montagne di Aosta
Una sorta di iniziazione alla vita
lunedì 15 gennaio 2018 di Silvana Carletti
Amare la montagna è un privilegio riservato a poche persone. Con essa si può instaurare un dialogo intenso che ci accompagna per tutta la vita. Allontanarsi dalle montagne può rivelarsi un grande dolore che ci spinge a ritornare, appena possibile, nei luoghi che ci hanno visto felici per ripercorrere i sentieri della memoria ed abbandonarsi alla bellezza incontaminata della natura. Il libro di Paolo Cognetti, premio Strega 2017 è una raccolta di sentimenti, emozioni e ricordi che (...)

TRE VITE- Autobiografia movimentata di un lucano normale, Edizioni Nuova Prhomos, 2017
Perché leggere la biografia di uno sconosciuto?
Una esperienza di vita genuina e completa con i suoi lati negativi e positivi e gli strani scherzi del destino.
lunedì 1 gennaio 2018 di Luciano De Vita
In realtà per me non è uno sconosciuto, ma un amico con il quale ci siamo frequentati per una decina di anni assieme a sua moglie e condiviso molte passeggiate quando era andato in pensione e per quanto possibile il suo dolore per la perdita della sua amatissima Adriana. Ora tornato nella sua terra nativa, i nostri contatti sono diventati più virtuali, anche per l’avanzare dell’età (la mia soprattutto). Quindi mi trovo in una situazione abbastanza strana “TRE VITE” (...)