INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6376
Articoli visitati
4697122
Connessi 9

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
12 agosto 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


NUOVE IMPORTANTI INIZIATIVE PER IL SISMA 2016

CONTINUA L’OPERA DEL COMMISSARIO LEGNINI
martedì 28 giugno 2022 di Silvana Carletti

Argomenti: Attualità


Segnala l'articolo ad un amico

Nonostante il Covid e le sue interminabili conseguenze, nonostante la guerra in Ucraina che sta coinvolgendo anche il nostro Paese, prosegue l’opera di ricostruzione a favore dei terremotati del Centro Italia i quali, grazie alle continue e assidue direttive del Senatore Giovanni Legnini, Commissario Straordinario riconfermato per l’anno 2022, hanno ricevuto quasi completamente dalle Regioni tutti i contributi richiesti per iniziare i lavori e aprire cantieri nelle varie zone interessate.

Con un radicale taglio alla burocrazia inutile e dannosa, si sono potuti raggiungere, così, importantissimi risultati.

I numeri?

80.000 edifici danneggiati; 8000 Opere pubbliche; 3000 chiese da ripristinare. Erano questi i principali interventi da eseguire dopo il sisma del 2016. Mentre alcuni Comuni sono già a buon punto nella ricostruzione, altri hanno incontrato maggiori problemi logistici; inoltre, l’improvviso aumento delle materie prime e la difficoltà di reperire imprese, non agevolano la rapidità degli interventi. Tuttavia, i lavori proseguono dappertutto con grande volontà ed impegno.

Il PNRR ha stabilito 1,8 miliardi per infrastrutture, energie rinnovabili, ricostruzione dei centri abitati e sviluppo digitale, oltre ad investimenti a favore delle imprese e ai centri di ricerca.

Attualmente, la recente approvazione da parte del Governo del disegno di legge delega presentato dal Senatore Legnini che prevede l’attuazione di un Codice di ricostruzione e di un possibile Dipartimento ad hoc, sarà di fondamentale importanza, data la configurazione geografica del nostro Paese, in quanto permetterà interventi programmati comuni per ogni evenienza, velocizzando, così, aiuti e provvedimenti che saranno più rapidi ed efficaci.

In particolare, si potranno evitare lungaggini burocratiche che riguardano l’ istituzione di Uffici speciali, formazione del personale, programmazione che, fino ad ora, ritardavano di circa 4 anni, l’inizio della ricostruzione vera e propria.

Questa riforma ideata dal Commissario Legnini è stata condivisa Dal Capo della Protezione civile Dott. Curcio e dal Capo Dipartimento Casa Italia, Elisa Grande e prevede che, dopo un sisma, sia possibile l’immediato intervento della Protezione civile ed il conseguente passaggio di consegne alle istituzioni addette e agli enti locali.

Legnini ha richiesto, dunque, in Parlamento, e ottenuto, una governance speciale e multilivello per l’utilizzo del PNRR destinato alle zone dell’Appennino Centrale colpite dal sisma, in modo che vengano coinvolti contemporaneamente, il Governo Centrale, le Regioni e i Comuni, per migliorare ed accelerare tutti gli interventi d’urgenza: il tutto con un iter più semplice e meno burocratico.

Un ulteriore successo dell’impegno costante del Commissario straordinario che, dal momento del suo insediamento a tutt’oggi, sta svolgendo un lavoro eccezionale per migliorare la situazione drammatica di chi ha perso tutto e attende con ansia un ritorno alla normalità.