INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6376
Articoli visitati
4697216
Connessi 8

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
12 agosto 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB

LETIZIA LUCCHESI
martedì 7 giugno 2022 di Comunicato Stampa

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Letizia Lucchesi, voce, tastiere Maurizio Giammarco,saxes Pino Jodice,piano Luca Pirozzi,contrabbasso Pietro Iodice,batteria MERCOLEDI 8 GIUGNO

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, mercoledi 8 giugno,Letizia Lucchesi, che presenterà il cd, "It’s a miracle your life" (Alfamusic)."È la Vita, alla quale raramente riserviamo lo stupore e il rispetto che le dovremmo, il filo conduttore dell’album "It’s a miracle your life". Stupore, non appena ci ricordiamo di vivere in un Universo buio e silenzioso, attraversato da semplici onde che solo attraverso neuroni e sinapsi percepiamo come Luce e Suono. Rispetto, proprio per il nostro abisso di ignoranza di fronte al Tutto".

L’album, pubblicato dalla prestigiosa etichetta Alfamusic, contiene in gran parte brani composti da Letizia Lucchesi titolare di un quintetto All Stars con il mitico Maurizio Giammarco special guest al sax e altri nomi stellari come Pino jodice al piano, Pietro Iodice alla batteria, Luca Pirozzi al contrabbasso, ed in più, in un brano di sua composizione, lo straordinario pianista Emanuele Rizzo, coadiuvato dall’altrettanto strepitoso Jacopo Ferrazza al contrabbasso. Il CD inoltre è impreziosito dall’amichevole contributo di una singer del calibro di Cinzia Tedesco che ha interpretato uno dei brani originali.Letizia Lucchesi è autrice della musica e dei testi, nonché degli arrangiamenti anche dei due suoi brani per Big Band, eseguiti nel CD dalla prestigiosa Roma Jazz Ensemble.La leader infatti ha una storia musicale complessa.

Nasce come contrabbassista (prima donna in Italia ad esibirsi con questo strumento nel jazz) e in seguito, dopo essersi laureata in Giurisprudenza, consegue il diploma di Conservatorio in canto lirico. Spazia tra musica contemporanea e jazz, ma è a quest’ultimo che consegna definitivamente il suo cuore.Suoi maestri di armonia e arrangiamento sono stati Bruno Tommaso, Marco Tiso, Aldo Iosue, Mario Corvini, ma ha approfondito vari aspetti della musica in seminari con Mark Murphy, Sal Nistico, Franco d’Andrea, David Hikes, Christine Cibils.Ha collaborato con alcuni tra i più importanti jazzisti italiani come Claudio Corvini, Aldo Bassi, Daniele Tittarelli, Gianni Oddi, Massimo Pirone, Marco Conti, Ettore Fioravanti, Francesco Puglisi, Dario Rosciglione e molti altri tra cui Franco Cerri con il quale ha partecipato insieme all’orchestra della Rai di Milano alla trasmissione "Di jazz in jazz" andata in onda su Rai uno.È stata voce solista della "Grande orchestra Federico II di Svevia" diretta da Marco Tiso e della "Sunrise orchestra" diretta da Alberto Corvini. Ha cantato da solista nell’opera contemporanea "Rappresentazione et esercizio" di Domenico Guaccero e nell’opera jazz di Bruno Tommaso "La conquista del monte dei cocci"

.Ha composto e arrangiato le musiche di molti spettacoli teatrali: " George Gershwin story", "Autosacramental", "Momo", "Il viaggio" e altri.Nell’album, come in concerto, è presente in qualità di cantante/tastierista e guida l’ascoltatore in un percorso che pur restando nel solco del mainstream si lascia contaminare da malinconiche sfumature carioca nella bossa lenta "Meninas", s’immerge nelle oscure acque del subconscio richiamando echi della classica primi Novecento in "Moon" (che l’artista esegue da sola accompagnandosi al piano), si snoda tra continue variazioni ritmiche in "Angel", addita la musica come via di trasmutazione spirituale anche attraverso una raffinata alchimia armonica in "See the light", si lascia travolgere dall’asimmetrica e gioiosa pulsazione ritmica della title track "It’s a miracle your life". E molto altro.....Un album dai tanti sapori, imprevedibile e coinvolgente.

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18) 349 977 0309 (WhatsApp) prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com www.alexanderplatzjazz.com