INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5834
Articoli visitati
4592344
Connessi 1992

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
19 ottobre 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

IN CORSO LE RIPRESE DEL FILM MAMMONE

con Diego Abatantuono
giovedì 17 giugno 2021

Argomenti: CINEMA, Film


Segnala l'articolo ad un amico

Il film prodotto da Warner Bros. Entertainment Italia, Picomedia e Colorado Film Production è interpretato da Diego Abatantuono, Angela Finocchiaro, Andrea Pisani e Michela Giraud Le riprese hanno una durata di sei settimane e si svolgono a Roma e a Milano

Warner Bros. Pictures presenta:

IL MAMMONE

regia di Giovanni Bognetti

con Diego Abatantuono, Angela Finocchiaro, Andrea Pisani, Michela Giraud.

Una produzione Warner Bros. Entertainment Italia, Picomedia e Colorado Film Production

Prodotto da Roberto Sessa, Maurizio Totti, Alessandro Usai, Iginio Straffi

Basato sulla storia originale e sul film "Tanguy" diretto da Etienne Chatiliez e scritto da Laurent Chouchan e Etienne Chatiliez

Distribuito da Warner Bros. Pictures

L’antico proverbio giapponese “Quando sei mamma lo sei per sempre” è un mantra nella famiglia Bonelli.

Aldo, figlio unico di Piero e Anna, nonostante i suoi 35 anni suonati, l’indipendenza economica, una brillante carriera accademica come professore universitario e innumerevoli occasioni di lavoro all’estero, vive ancora felicemente a casa con la madre e il padre. Un giorno però i genitori realizzano quello che mai avrebbero pensato: non lo sopportano più!

Inizia in casa una vera e propria guerra fredda, nella quale i coniugi Bonelli cercano di far emancipare Aldo e metterlo alla porta con ogni mezzo a loro disposizione.

Il ragazzo però ha delle risorse inaspettate e non è un tipo che si arrende facilmente.

Foto Riccardo Ghilardi