INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5834
Articoli visitati
4592340
Connessi 1987

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
19 ottobre 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

URBINO: TEATRO SANZIO

UN OMAGGIO A MOBY DICK DI HERMAN MELVILLE
martedì 25 maggio 2021 di Comunicato Stampa

Argomenti: Teatro


Segnala l'articolo ad un amico

Urbino - Teatro Sanzio 27 maggio ore 19.00

Di Gianni Guardigli

regia Alessandro Di Murro

con Daniela Giovanetti e Norina Angelini autore delle musiche Enea Chisci

scene e costumi Laura Giannisi

musica I fuochi fatui” dall’album Vinicio Capossela “Marinai, profeti e balene” (P) e (C) La Cupa – 2011

produzioni Gruppo della Creta

Sarà in scena ad Urbino al Teatro Sanzio il 27 maggio, BIANCA, UN OMAGGIO A “MOBY DICK” di HERMAN MELVILLE di Gianni Guardigli, regia Alessandro Di Murro, con Daniela Giovanetti e Norina Angelini.

JPEG - 21.3 Kb
Daniela Giovanetti

A duecento anni dalla nascita di Herman Melville desideriamo ricordare il genio americano attraverso il romanzo sicuramente più celebre e celebrato dell’autore: Moby Dick o la balena. Racconta del mare e del suo mistero creando un’esperienza di teatro puro: cerca di lasciare allo spettatore l’impossibile meraviglia di sentirsi raccontare una grande storia. Una voce narrante femminile (perché femmina sono il mare e la natura) porta il pubblico sulle assi del Pequod, la celebre nave baleniera, insieme a Ismaele, Quiqueg e al capitano Achab, alla ricerca di quella creatura tra il biblico e il mitologico entrata a tutti gli effetti nell’immaginario collettivo con il nome di Moby Dick.

“Con un bel gesto filosofico Catone si getta sulla spada -afferma Daniela Giovanetti - io cheto cheto mi metto in mare”. Ismaele ci assomiglia, “ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me mi metto in mare, questo è il mio surrogato alla pistola e alla pallottola”. Anche noi come lui siamo salpati dal nostro porto, le tavole del palcoscenico, verso la Grande Balena e sebbene naufraghi siamo qui a raccontarvi il viaggio”.

Note di Alessandro Di Murro

Un progetto ambizioso prodotto dalla compagnia teatrale “Gruppo della Creta” che vede affiancarsi generazioni eterogenee con l’obiettivo di costruire una comunicazione efficace e di grande livello artistico ed emotivo. All’esperienza e alla grande professionalità di Daniela Giovanetti, Gianni Guardigli e Norina Angelini, si affiancano le energie e la carica di sperimentazione tecnica e comunicativa dei giovani artisti Alessandro Di Murro ed Enea Chisci. L’aspetto musicale è inoltre impreziosito dall’utilizzo dei brani di Vinicio Capossela, dedicati alla balena bianca, che gentilmente il cantautore ha concesso di rendere drammaturgia sonora.

Biglietto posto unico numerato euro 8
https://www.amatmarche.net/bianca-u... 071-2072.439

Biglietteria Teatro Sanzio

aperta il giorno precedente la rappresentazione dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20, nei giorni di spettacolo dalle ore 16 fino ad inizio rappresentazione Tel 0722-2281