INFORMAZIONE
CULTURALE
Luglio 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5806
Articoli visitati
4560346
Connessi 3

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
30 luglio 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


COMPORTAMENTO INDECOROSO DEL NOSTRO PARLAMENTO


mercoledì 20 gennaio 2021 di Silvana Carletti

Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

Lo abbiamo visto tutti: la mozione di sfiducia del Presidente del Consiglio Conte ha tenuto fermi davanti al televisore, milioni di Italiani.

Così, ognuno di noi, indistintamente, ha potuto assistere al linguaggio, a dir poco, offensivo, se non volgare, di deputati e senatori urlanti che non hanno risparmiato offese ed insulti per nessuno.

In un’epoca, in cui la volgarità e il trash sono ormai abituali nel mondo dei media, nessuna meraviglia poi nel comportamento dei nostri giovani, nel loro linguaggio, nei loro atteggiamenti giornalieri verso la famiglia e la società…Vivono in questo contesto….

Inoltre, in un momento storico così grave e precario, mentre moltissime persone lottano per la sopravvivenza, inaspettatamente, si è fatto avanti un ex presidente del consiglio determinato a mandare a casa l’attuale governo creando una situazione altamente pericolosa e fuori luogo e tempo, dimenticando la situazione drammatica in cui versa il nostro Paese che necessiterebbe soltanto di stabilità ed unione. (comunque)

Per incoscienza? Per ambizione sfrenata? Per preoccupazione che il Recovery Fund in arrivo dall’Europa sia malgestito? C’è persino chi sospetta che un grande "burattinaio", dietro le quinte, muova le fila del nostro futuro politico….

Tutti i giornali europei hanno duramente criticato questo ingiustificabile "assalto alla diligenza" che getta, ancora una volta, un’ombra ambigua sul nostro modo di gestire il Paese.

Ciò che impressiona maggiormente è, comunque, l’arroganza, la presunzione, ripeto, la volgarità di chi decide con le leggi la nostra vita e che dimostra, in ogni partito e in ogni posizione politica di qualsiasi colore, di essere aggressivamente pronti a tutto, pur di non lasciare la tanto agognata “poltrona”.