INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4790
Articoli visitati
4043875
Connessi 23

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
25 marzo 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: CULTURA


L’ALTRA META’ DEL CIELO?

Qualche giorno fa ho tradotto in inglese un articolo sulla prostituzione e...
domenica 20 aprile 2008 di Giovanna D’Arbitrio

Argomenti: Sociologia


Segnala l'articolo ad un amico

Qualche giorno fa ho tradotto in inglese un articolo sulla prostituzione e, man mano che procedevo nel mio lavoro, provavo un crescente senso di disagio, unito ad una profonda amarezza che si espandeva e si dilatava progressivamente, spingendomi a considerazioni di carattere generale sulla condizione femminile.

Pensai che prostituzione, stupri, violenze di vario genere, aborti, repressioni di essenziali libertà, sono fenomeni antichi, costanti nel tempo, difficili da sradicare anche nelle più moderne società civili che hanno leggi, più o meno efficaci, per contrastarli e combatterli.

JPEG - 46.6 Kb
la rivista delle suffragette

E da donna con dolore ripercorsi in un lampo il duro iter di tante donne attraverso i secoli, ritornai a tempi crudeli e barbari, alle assurde dispute medievali sull’esistenza o meno di un’anima femminile, alle cinture di castità, alle streghe torturate e arse sui roghi,

JPEG - 23.6 Kb
Processo e tortura ad una strega

alle suffragette morte per conquistare il diritto al voto, ai condizionamenti, ai divieti di esprimere liberamente le proprie capacità ed attitudini nei vari campi dello scibile umano, fino ad arrivare ai nostri giorni in cui ancora non si riesce a dare piena dignità alla condizione femminile. Malgrado tutte le battaglie delle femministe, infatti, l’immagine della donna-oggetto esce ancora vittoriosa e dominante, propagandata sempre con successo.

E ci meravigliamo poi che gli stupri siano in costante aumento! E quante donne sono morte per aborti clandestini, spesso legati a miseria, ignoranza, violenza perfino all’interno della famiglia?!

JPEG - 27.9 Kb
Suffragetta arrestata durante una manifestazione

Anche se a molti ormai sembra giusto modificare l’attuale legge sull’aborto per una più responsabile difesa della vita, credo tuttavia che nel frattempo sarebbe più saggio e razionale puntare sulla prevenzione, con una sana educazione sessuale ed una più ampia informazione sui contraccettivi, considerando anche il pericolo della diffusione di gravi malattie.

JPEG - 31.2 Kb
Manifestazione per il diritto di voto

Come si fa a far prediche sul valore della verginità, mentre invece i giovani vengono continuamente sollecitati a far sesso liberamente da televisione, cinema, Internet, giornali , pubblicità, nonché dai comportamenti irresponsabili degli adulti!

E che dire sul problema delle coppie di fatto? Da una rapida indagine, fatta nel giro di amicizie e parenti, è emerso che molte ragazze oggi accettano di convivere per amore, rinunciando al matrimonio, o perché il loro compagno è contrario ad esso, oppure per seri problemi lavorativi legati alla precarietà ed alla mobilità. Altro che omosessuali, i quali sono solo una minoranza rispetto al crescente numero di donne costrette a scegliere la convivenza! Chi oggi protegge veramente la famiglia dalle politiche distruttive della globalizzazione?

JPEG - 38.3 Kb
H.Clinton e D.Obama

Indubbiamente notevoli risultati sono stati raggiunti dalle donne, ma le pari opportunità, in senso lato, sono ancora lontane in molti paesi del mondo.

L’immagine molto emblematica di un uomo di colore e di una donna che lottano per ottenere la presidenza di un grande paese come gli U.S.A., tuttavia, ci conforta e ci fa sperare in un futuro migliore.

 



  • L’ALTRA META’ DEL CIELO?
    21 aprile 2008, di Savino De Rosa

    Un’articolo sulla realtà femminile, così calibrato e profondo, va soltanto lodato e condiviso. Ma seppur vero quanto l’autrice scrive, io vedo la donna come elemento centrale del genere umano.

    Sul piano intellettuale e delle capacità, donna e uomo sono allo stesso livello, ma in essa si coniugano le componenti fondamentali dell’esistenza e della vita.

    La capacità di generare vita, di farla procedere o abortirla, il legame viscerale con il nascituro, il dono dell’allattamento che è il primo tassello per la creazione del nucleo familiare.

    L’aspetto estetico visto come armonia e delicatezza che genera nell’altro sesso dolcezza, riconoscenza e voglia di fare il bene.

    La forza fisica che non è la muscolarità, ma la resistenza alla avversità e alle difficoltà, che la rendono più longeva e quindi più presente nel ciclo dell’esistenza.

    Se io dovessi dare una valenza al genere umano direi che la donna, come motore di vita, è di valenza superiore all’uomo.

    La potenza dell’uomo che dalle origini proviene dalla sua muscolarità, ha prevaricato l’essere femminile, ma nell’equilibrio che regola le leggi della natura, questo bilanciamento è in progresso e quanto prima, la donna "essere superiore" trasmetterà all’umanità le sue valenze.