INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 1822
Brevi on-line  1970
Articoli visitati
3611886

Connessi 11

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
CINEMA
SPETTACOLO E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
19 marzo 2017   e  
26 marzo 2017



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Articoli nella Rubrica

CULTURA dell'anno 2017

Riflessioni non solo filosofiche

Articoli degli altri anni

ABITARE LA CITTÀ: IL MERCATO COME VULNUS DELLA CITTADINANZA

Le ragioni storiche del degrado delle nostre città e della qualità di vita dei cittadini analizzate da una sociologa
mercoledì 1 marzo 2017 di Marcella Delle Donne
Divisione del lavoro e mercato Credo opportuno partire dalla categoria città per mettere a fuoco cosa significa “Abitare la città”, cioè essere cittadini. Inizierò da Platone perché dal suo pensiero si è formata la concezione europea della polis, cioè della città: “Nasce dunque una città, diss’io, quando ognuno di noi non basta più a se stesso, ma ha bisogno di molti altri… Perciò quando uno si prende accanto un altro per un bisogno, e un altro ancora per un (...)

EDGAR MORIN, poliedrico scrittore, filosofo e sociologo

Il tema della “complessità” in un mondo globalizzato
mercoledì 1 marzo 2017 di Giovanna D’Arbitrio
Edgar Morin è senz’altro una delle figure più prestigiose della cultura contemporanea. Pensatore poliedrico, ha fatto del “tema della complessità” il cardine dei suoi studi, in un’accurata e lunga ricerca su problemi del mondo scientifico, antropologico e sociologico. Le questioni centrali delle sue ricerche e riflessioni sono tutte volte a trovare soluzioni per assicurare all’Umanità un futuro migliore. Morin auspica pertanto il ritorno ad un nuovo umanesimo, (...)