INFORMAZIONE
CULTURALE
Settembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4556
Articoli visitati
3914041
Connessi 15

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
24 settembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


EDITORIALE LUGLIO 2018

ATTUALITA’ DELLE DUE BISACCE
domenica 1 luglio 2018 di Silvana Carletti

Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

Da Esopo, a Fedro, a La Fontaine

Probabilmente Esopo, Fedro e La Fontaine conoscevano molto bene l’animo umano, tanto rendere attuali, nei secoli, le loro osservazioni e deduzioni. Persino ai giorni nostri possiamo constatare, quotidianamente, la veridicità di certi “difetti” caratteristici degli uomini che si comportano sempre allo stesso modo da tempi remoti.

In politica, ad esempio, la favola delle due bisacce calza a pennello per certi personaggi che ignorando i propri difetti, non perdono tempo a contestare gli stessi agli altri, specie a chi è succeduto, da poco, al governo.

Qualche esempio?

Non c’è parlamentare della presente “opposizione” che non critichi o, peggio, accusi con forza chi da un mese o poco più è stato eletto, contestandogli di non realizzare immediatamente provvedimenti urgenti quali l’immigrazione, il reddito di cittadinanza, la riforma della legge Fornero, la flat-tax e così via, dimenticando di aver governato per anni e anni, senza aver attuato alcuna riforma sugli stessi argomenti, ma elargendo soltanto promesse e slogan andati a vuoto…

Evidentemente, tali "critici" non riescono a guardare dentro la loro “bisaccia” posta sulla schiena e quindi difficilmente visibile.

In TV si assiste continuamente ad accuse e ripicche di questo tipo, ma nessun oppositore dell’attuale governo, riconosce l’ inattività e disinteresse dimostrato durante le legislature trascorse, pronto a rimproverare ai nuovi arrivati lentezza ed impreparazione.

Anche se è impossibile prevedere il futuro ed avere la certezza che il famoso “cambiamento” possa avvenire e in che modo, trovo assolutamente ridicolo che, ancora prima di iniziare a governare, si getti fango continuo su decisioni e provvedimenti mai presi in considerazione dagli stessi “moralizzatori” per oltre 20 anni….

Da qui, un sincero riconoscimento alla saggezza dei nostri famosi scrittori che seppero leggere nel profondo dell’animo umano e la viva speranza che tali insegnamenti possano far riflettere sulla coerenza e sincerità che dovremmo possedere, tutti , indistintamente, nei rapporti con gli altri.

foto orsomarsoblues.it