INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5486
Articoli visitati
4447347
Connessi 7

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
30 novembre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EVENTI


COMPAGNIA- STABILE- ASSAI


lunedì 21 gennaio 2008

Argomenti: Teatro


Segnala l'articolo ad un amico

TEATRO PARIOLI “e…” La Compagnia Stabile “Assai” della Casa di Reclusione Rebibbia con l’Associazione “Voci dal Mondo” ha presentato al Teatro Parioli un riuscitissimo spettacolo diretto da Antonio Lauritano ed Antonio Turco. Il soggetto, originale e significativo, ci presenta una partita di calcio nel Penitenziario, ove il portiere Massimo deve affrontare il suo ultimo match prima dell’uscita verso la libertà che avverrà il mattino dopo.

Siamo in finale di Campionato e le reti subite rappresentano due vicende negative nella vita di Massimo: l’abbandono della moglie e il colloquio con il padre del ragazzo da lui ucciso. Dopo il pareggio, il rigore finale vuole significare anche la vittoria morale di quest’uomo provato dal carcere e dal pentimento. Concentrerà tutte le sue forze e…. la parata finale sarà anche la vittoria personale sulle avversità della vita e., soprattutto, segnerà il suo riscatto morale.

Lo spettacolo è diviso e completato nello stesso tempo, da musica e prosa. Il gruppo di musicisti di professione, “Voci dal mondo”diretti dal Maestro Monia Ruggeri, di eccezionale professionalità accompagna le vicende dei vari attori che si alternano sulla scena, tutti bravissimi: da Gaetano Campo a Massimo Tata e Carlo Fanelli, Emanuele Nalli, Marco Valeri e Bob Abbah. Il Gruppo, inoltre, si è avvalso della partecipazione delle attrici Caterina Venturini, Silvia Venti, Barbara Brizzi e dell’attore Alessandro Morbidelli, oltre che della studiosa di teatro sociale Patrizia Spagnoli. In scena, anche due agenti di polizia penitenziaria: Rocco Duca e Adriano Romani.

Compagnia-Stabile-Assai

Si è trattato, insomma, di uno spettacolo veramente “speciale” di una Compagnia che fa onore alla nostra tradizione teatrale e che esprime, allo stesso tempo, un altissimo impegno sociale e morale di grande impatto emotivo.

Applausi dal numeroso pubblico (circa 2000 spettatori) che ha assistito alle repliche di questo lavoro, con grande consenso e partecipazione.

SILVANA CARLETTI