INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5432
Articoli visitati
4426468
Connessi 8

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
1 ottobre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EVENTI


Un percorso di pace

VIOLATA PAX o LE FERITE DELL’UMANITÀ

Montecarlo, Assisi e Pietrasanta
domenica 14 maggio 2006 di Silvana Carletti

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Violata Pax è un percorso espositivo che si snoda tra Monte-Carlo, Assisi e Pietrasanta: una raccolta di dipinti e sculture attraverso i quali l’artista americano Fred Nall Hollis, conosciuto internazionalmente semplicemente come "Nall”, rappresenta le profonde ferite dell’umanità. La mostra che ha ricevuto l’Alto Patronato del Principe Alberto di Monaco

JPEG - 17.1 Kb
NALL 1992 - "HSH Prince Albert of Monaco"

ed è patrocinata dalla Fondazione Festival Pucciniano per la quale lo scorso anno Nall ha realizzato le scenografie della “Fanciulla del West”, è stata presentata in una conferenza stampa alla presenza di S.E. l’Ambasciatore del Principato di Monaco a Roma. Henri Frissore, dello stesso Maestro Nall, del Regista Alberto Bartalini e di altre personalità.

JPEG - 6.3 Kb
Fred Nall Hollis

Guarda una retrospettiva delle opere di NALL

Si tratta di una raccolta di opere d’arte (52 dipinti e 2 sculture) attraverso le quali l’artista americano vuole sollecitare l’attenzione e la riflessione dei visitatori sui mali del mondo, come la guerra, la violenza, la miseria, la deportazione, la non libertà di parola e di espressione, mali che provocano dolore e sofferenza a milioni di persone.

Questo percorso di pace ha inizio a Monaco, per poi proseguire ad Assisi e nella Città di Pietrasanta. L’allestimento dell’evento di eccezionale importanza artistica ed umanitaria che unirà luoghi dello spirito con quelli dell’arte, sarà curato da Alberto Bartalini che ha progettato ed inteso questo percorso spirituale come un”pellegrinaggio” in nome della pace.

JPEG - 21.6 Kb
Montecarlo

La prima tappa è prevista a Monaco il 30 Maggio, in occasione dell’inizio del Festival di Musica Sacra che si terrà nella splendida Cattedrale, ove saranno disposte riproduzioni delle opere di Nall. Lo stesso giorno, presso la Libreria Scripta Manent, in anteprima, sarà presentato il volume “Violata Pax”, firmato da Vittorio Sgarbi, che racconta, attraverso le bellissime immagini realizzate da Mario Mulas le fasi della preparazione della mostra.

JPEG - 10.1 Kb
Assisi

Ad Assisi, due monumentali sculture in bronzo saranno poste all’esterno della Basilica di San Francesco: una “Cornice” di ben 6 metri d’altezza e di 4 metri di larghezza ed una “Colomba ferita” alta 3 metri. A Pietrasanta, la piccola Atene della Toscana, le opere di Nall saranno collocate nella Chiesa di Sant’Agostino: sei opere pittoriche poste sui sei altari, con soggetti che vanno dai fiori alle foglie, alla frutta e ad altri oggetti originali dell’artista. Una grande Croce, inoltre, sarà posta di fronte all’altare principale, mentre la grande piazza del Duomo sarà dominata da una cornice in bronzo molto suggestiva.

JPEG - 6.9 Kb
Pietrasanta

L’esposizione delle opere del celebre artista ad Assisi e Pietrasanta resteranno in essere per tutta l’estate, fino al settembre 2006, per poi proseguire negli Stati Uniti, in Alabama, paese di nascita di Nall.

Questo evento che riunisce idealmente tre località che amano l’arte e ne comprendono l’enorme valore morale e sociale, vuole trasmettere un messaggio di pace e di amore tra i popoli, contro ogni violazione del rispetto e della dignità della persona, attraverso un linguaggio universale, quello della pittura e della scultura di un eccellente Maestro, capace di esprimersi con immagini che arrivano dirette al cuore.