INFORMAZIONE
CULTURALE
Gennaio 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5552
Articoli visitati
4472180
Connessi 9

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
18 gennaio 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

RAI FICTION PRESENTA

NATALE IN CASA CUPIELLO
lunedì 14 dicembre 2020 di Comunicato Stampa

Argomenti: Media, TV e Internet


Segnala l'articolo ad un amico

TRATTO DALLA COMMEDIA DI EDUARDO DE FILIPPO UN FILM DI EDOARDO DE ANGELIS Una produzione PICOMEDIA In collaborazione con RAI FICTION Prodotto da ROBERTO SESSA

CAST ARTISTICO:

LUCA CUPIELLO SERGIO CASTELLITTO CONCETTA CUPIELLO MARINA CONFALONE TOMMASINO CUPIELLO ADRIANO PANTALEO PASQUALE CUPIELLO TONY LAUDADIO NINUCCIA CUPIELLO PINA TURCO VITTORIO ELIA ALESSIO LAPICE NICOLA PERCUOCO ANTONIO MILO RAFFAELE MARCO MARIO DE NOTARIS ARTIGIANO MASSIMILIANO ROSSI DOTTORE ANDREA RENZI LUIGI PASTORELLI VINCENZO D’AMATO DONNA CARMELA CARMEN POMMELLA OLGA MARGHERITA ROMEO ARMIDA ROMANELLO ANNA PATIERNO RITA ANNA BOCCHINO MARIA CLARA BOCCHINO PRODOTTO DA ROBERTO SESSA

UNA PRODUZIONE PICOMEDIA IN COLLABORAZIONE CON RAI FICTION DISTRIBUTORE INTERNAZIONALE RAI COM PERSONAGGI Luca Cupiello (Sergio Castellitto)

In casa lo chiamano Lucariello. È Natale e la sua ossessione per il presepe è mal sopportata o addirittura derisa da tutti. La famiglia Cupiello sembra presa da altre faccende più importanti. Ma il presepe custodisce un segreto che soltanto lui conosce. Sembra inconsapevole, Lucariello, di tutto ciò che gli accade intorno. Eppure, mentre gli altri restano disorientati, indecisi tra la libertà e il quieto vivere, proprio lui si rivela l’unico ad avere un disegno, puro e incontestabile come l’amore.

Concetta Cupiello (Marina Confalone)

Pragmatica e diretta, Concetta è un po’ il contraltare di Luca. Questo Natale scoprirà che non sempre la concretezza è l’arma più efficace per decifrare la realtà.

Tommasino Cupiello (Adriano Pantaleo)

Secondogenito di Luca e Concetta, lo chiamano Nennillo. A lui sta bene, del resto crescere è faticoso. A un certo punto, però, si rende necessario.

Pasquale Cupiello (Tony Laudadio) Fratello di Luca e suo coinquilino,

Pasquale è uno scapolo di mezza età rancoroso e collerico. In lite perenne con Tommasino.

Ninuccia Cupiello (Pina Turco)

Prima figlia di Luca e Concetta. Intrappolata tra un matrimonio che la rende infelice (con Nicola) e un amore impossibile (per Vittorio), sceglie la libertà dell’amore anche se questo la scaraventa in un campo vuoto, senza niente.

Vittorio Elia (Alessio Lapice)

Amante di Ninuccia. Vittorio è un ragazzo bruciato dall’amore che lo porta a essere temerario al punto di distruggere la pace di una famiglia.

Nicola Percuoco (Antonio Milo)

Marito di Ninuccia, è un grosso commerciante che incarna il ruolo del borghese arricchito. Nicolino appare infatti elegante e distinto, ma è in realtà rozzo, trasandato e per nulla adeguato allo status sociale che ha raggiunto. Inoltre, vede Ninuccia come un oggetto di sua proprietà e, pur trascurandola e rendendola infelice, ne è incredibilmente geloso.

SINOSSI Napoli, 1950. Il giorno di Natale è vicino e, come ogni anno, Luca Cupiello prepara il presepe; è il suo mondo perfetto, al riparo dalla realtà, dove ogni cosa trova la sua giusta collocazione. Ma a nessuno interessa. Non a suo figlio Tommasino, nonostante i tentativi di seduzione. Non a sua moglie Concetta, che ha ben altro a cui pensare: l’altra figlia, Ninuccia, infatti ha deciso di lasciare il ricco marito Nicolino per l’uomo che ha sempre amato, Vittorio, e gli ha scritto una lettera per comunicarglielo. Concetta riesce a evitare quella che per la famiglia sarebbe una sciagura, ma la missiva capita nelle mani di Luca che, ignaro di tutto, la consegna al genero.

Nicolino scopre così il tradimento della moglie. Durante la vigilia di Natale, la sbadataggine di Luca mette i fronte i due rivali e la realtà irrompe prepotente nel clima presepiale di casa Cupiello.

Tutto sembra perduto, ma in soccorso di Luca, morente, arriva ancora una volta il suo presepe.