INFORMAZIONE
CULTURALE
Maggio 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4887
Articoli visitati
4084102
Connessi 15

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
26 maggio 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

FABRIZIO FRIZZI: UN UOMO PERBENE

Ci lascia a asoli 60 anni
lunedì 26 marzo 2018 di La Redazione

Argomenti: Opinioni, riflessioni
Argomenti: Personaggi famosi/storici
Argomenti: Necrologio


Segnala l'articolo ad un amico

Gli italiani (e non solo), risvegliandosi questa mattina, hanno appreso con grande dolore la notizia della scomparsa di un conduttore tra i più amati dal pubblico giovane e meno giovane:

Fabrizio Frizzi se ne è andato in punta di piedi, dopo aver combattuto fino all’ultimo la sua battaglia per la vita, in nome della sua adorata figlioletta, Stella, che non smetteva mai di nominare e che, assieme a sua moglie Carlotta, aveva contribuito a cambiarle radicalmente l’esistenza.

Dopo l’intervento per ischemia cerebrale, aveva ripreso con estremo coraggio, il suo impegno di conduttore di una delle trasmissioni più seguite di RAI UNO: “L’Eredità”, sempre con il sorriso, il garbo e la gentilezza che lo avevano contraddistinto da sempre.

Amato da tutti, indistintamente, lascia rimpianto e sconforto e consapevolezza che nel percorso della vita umana, niente è dato per scontato e certe perdite, certi dolori insanabili spesso non si riescono a comprendere e ad accettare.

Siamo vicini e partecipiamo sinceramente all’immenso dolore della sua famiglia e di quanti (e sono tantissimi) che l’hanno sempre affettuosamente seguito ed amato, come uno di noi e soprattutto come un uomo perbene.