INFORMAZIONE
CULTURALE
Gennaio 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6004
Articoli visitati
4631186
Connessi 8

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
25 gennaio 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

L’ULTIMA STREGA: UN MUSICAL DI GRANDE SUCCESSO


domenica 30 ottobre 2016 di La Redazione

Argomenti: Musical


Segnala l'articolo ad un amico

- Al Teatro Brancaccio il 27 ottobre la prima del musical “L’Ultima Strega”, scritto e diretto da Andrea Palotto, con le musiche di Marco Spatuzzi, ha riscosso una grande successo, emozionando il pubblico in sala, che ha manifestato il suo gradimento con ripetuti applausi anche a scena aperta.

- La trama del musical si ispira a Anna Göldi (24.10.1734 Sennwald, 13.06.1782 Glarona) l’ultima "strega" in Europa ad essere condannata a morte e decapitata, sulla piazza di Glarona il 13 giugno 1782. Anche se Anna Göldi non fu formalmente condannata per «stregoneria», bensì per «avvelenamento», la sua esecuzione suscitò violente reazioni nella stampa tedesca di allora.

- La sua triste vicenda, negli ultimi decenni del XX secolo, è stata resa nota al grande pubblico grazie al romanzo di Eveline Hasler («L’ultima strega» nell’edizione italiana) e al film del 1991 Anna Göldin, letzte Hexe di Gertrud Pinkus e Stephan Nel 2007 il giornalista glaronese Walter Hauser ha pubblicato il suo libro inchiesta «Der Justizmord» L’opera ha avuto un ruolo centrale nell’innescare il processo di riabilitazione e il 27 agosto 2008, a più di 226 anni dall’esecuzione, il parlamento cantonale di Glarona ha riabilitato Anna Göldi.

- Anna Göldi era di umili origine, nubile, ebbe tre figli, in seguito alla morte del secondogenito, fu condannata per infanticidio e agli arresti domiciliari per sei anni. Nel 1780 fu assunta come domestica da Johann Jakob Tschudi, medico e giudice del tribunale dei Cinque a Glarona. L’anno seguente fu licenziata, a causa del ritrovamento di alcuni spilli nel latte della figlia del suo datore di lavoro; la bambina vomitava aghi e soffriva di convulsioni spastiche.

- Degli strani accadimenti fu accusata Anna Göldi e nel febbraio del 1782 venne arrestata.; le fu chiesto di guarire la bambina e quando questo accadde rafforzò la convinzione dei suoi accusatori che fosse una strega.

- L’espediente narrativo scelto da Andrea Pallotto è decisamente interessante in quanto affida il racconto della storia di Anna Göldi a due giornalisti che la sera della vigilia di Natale, dovendo scrivere e consegnare un articolo, privi di idee e nella frenetica ricerca di ispirazione, si imbattono in un libro sulla vicenda dell’ultima strega e nello sfogliare le pagine, come d’incanto, si ritrovano catapultati nel passato e nella cittadina di Glarona, coinvolti nella vita di Anna che tentano fallendo di cambiare.

- Tutto è già stato scritto. Consapevoli che il passato non si può cambiare i viaggiatori nel tempo ritornano al presente, nel loro ufficio, l’articolo è stato scritto, è giunto il momento di festeggiare il Natale.

- Nonostante la tragica ingiustizia subita da Anna, interpretata con grande bravura da Valeria Moretti, voce intensa e cristallina, il musical alterna con fluidità momenti di tristezza e di ironia, coinvolgendo il pubblico grazie a una troupe di 16 attori perfettamente amalgamati e all’incisiva orchestra dal vivo.

Repliche fino al 6 novembre.

PATRIZIA SQUILLANTE