INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5493
Articoli visitati
4448836
Connessi 7

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
3 dicembre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


JPEG - 36.6 Kb
RENZUSCONI

Osservazioni personali e non, sull’aria che tira….

Editoriale di maggio 2016
venerdì 6 maggio 2016 di Silvana Carletti

Argomenti: Opinioni, riflessioni
Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

“La prima repubblica, non si scorda mai…” recita il famoso brano dell’ultimo film di Zalone che, per giorni, ha dominato l’hit parade, confermando, come molti sostengono, che gli Italiani nascono e moriranno ”democristiani”.

C’è chi conosce a fondo questa realtà e, dopo gli ultimi insuccessi, si è dato da fare per cercare di ricostruire un partito che riunisca anime diverse, sotto l’egida di un tipo di governo ove le opposizioni facciano solo da sfondo, ma che, soprattutto, sia ben accetto alla maggioranza del nostro Paese.

Forse è solo fantascienza, ma il patto del Nazareno prima, l’arrivo di Verdini (alter ego dell’ex cavaliere) in Parlamento, la vicinanza quotidiana di quest’ultimo con Renzi con cui assiste persino alla visione delle leggi da approvare, fa molto riflettere…

JPEG - 14.5 Kb
Matteo Renzi

E le prossime elezioni romane?

Ne vogliamo parlare?

Come è possibile che l’ex cavaliere abbia insistito su di un candidato come Bertolaso, sicuro di perdere la sfida per il comune di Roma, la nostra città , se non per fornire, in seguito, una stampella al partito di Renzi determinante per l’elezione di Giachetti e porre così un altro tassello al “Partito della Nazione” che si sta preparando?

JPEG - 10.4 Kb
Verdini e Berlusconi

E il successivo accordo con Marchini non potrebbe essere dovuto ad una maggiore certezza di “sostegno”, dati i sondaggi che vedrebbero soltanto Giorgia Meloni e Virginia Raggi in competizione?

JPEG - 8.5 Kb
Verdini e Renzi

Il fantomatico Partito della Nazione potrebbe, probabilmente, riunire Renzi, Verdini, Berlusconi, Marchini, Alfano, e perché no? Casini e Rutelli in un’unica “seconda Repubblica democristiana” a vantaggio di chi, ora, sta perdendo ogni speranza di poter ritornare al governo e si aggrappa a tutto e a tutti per non uscire di scena.

Da tempo circolano queste strane voci; forse è pura fantasia e solo gli avvenimenti successivi potranno confermare o meno tale ipotesi.

Resta soltanto certo lo sconforto degli Italiani di fronte agli scandali giornalieri, alla corruzione dilagante che non viene quasi mai punita e alla mancanza di attenzione per chi ha perso tutto, anche la speranza di poter sopravvivere a continue ingiustizie e, ancor peggio, non ha più la forza di reagire e di combattere.