https://www.traditionrolex.com/30 FESTIVAL ARTESCIENZA 2024-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Luglio 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7958
Articoli visitati
6101805
Connessi 20

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
15 luglio 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

FESTIVAL ARTESCIENZA 2024

“ATLANTIDE ATTESA” Innovazione artistica e condivisione culturale
domenica 7 luglio 2024 di Comunicato Stampa

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Roma, Goethe-Institut Rom, 3-14 luglio e settembre 2024 (con anteprima a Tarquinia, 29-30 giugno)

Due giornate dedicate a Domenico Guaccero, con concerti e incontri per ricordare uno dei compositori dell’avanguardia italiana del XX secolo.

Le prossime due giornate di Festival ArteScienza al Goethe Institut Rom (via Savoia 15), lunedì 8 e martedì 9 luglio saranno dedicate a Domenico Guaccero (1927-1984) la cui figura e opera costituiscono un nodo fondamentale dell’avanguardia italiana del XX secolo, compositore di riferimento della presente edizione del festival quest’anno dal titolo “Atlantide attesa”.

Due i colloqui a cura di Luigino Pizzaleo (Azione e identità l’8, Azione e segno il 9 luglio, ore 19, Auditorium) con la partecipazione di compositori e musicisti, cui seguono i concerti.

Il compositore di Palo del Colle svolse un insostituibile ruolo di connessione fra le diverse linee di sviluppo del linguaggio musicale a metà degli anni Cinquanta. Se da un lato, le sue esperienze convergono nel lavoro dell’alea con la “reazione” dell’interprete nell’atto dell’esecuzione (e Alea è appunto il titolo di un suo fondamentale scritto teorico), dall’altro egli fa sue le suggestioni dell’elettronica, del teatro e dell’improvvisazione. Guaccero fu docente e didatta capace di alimentare vocazioni e personalità musicali molto diverse fra loro. I due colloqui saranno l’occasione per ascoltare alcuni dei protagonisti di quella straordinaria stagione che rievocheranno la figura del Maestro e rifletteranno sul significato della sua opera e della sua militanza artistica.

Il concerto dell’8 luglio (Auditorium, ore 21) è incentrato su sue opere dedicate espressamente alla voce, che fu terreno d’elezione della inesausta ricerca guacceriana di risorse espressive e mondi sonori inauditi; le interpretano Virginia Guidi ed Emanuele Gizzi, con Arianna Granieri al pianoforte e Mirjana Nardelli live electronics. Dall’esplorazione del timbro baritonale in Da cantare (1970) all’”azione con suoni per quattro esecutori” attraverso Matrix (1979), espressamente denominata “musica aleatoria e/o improvvisativa”, fino alla quasi ascetica meditazione di Un hombre (1983), in cui voce e pianoforte talvolta dialogano, altre volte monologano – ma pur sempre in relazione con i reciproci silenzi – il concerto è una metafora dell’itinerario guacceriano attraverso la voce e il corpo.

Il 9 luglio il concerto (ore 21, Auditorium) propone l’esecuzione delle sue due prime Sinfonie - Sinfonia 1 e Sinfonia 2 - e dell’opera Luz (dal ciclo Descrizione del corpo), da parte del collettivo MetaDiapason, diretto da Franco Sbacco, dedito all’azione interpretativa di opere raramente eseguite, per organico variabile e specializzato in un repertorio di brani a forma aperta. Il concerto è un esempio luminoso di quelle sperimentazioni aleatorie che tra gli anni ’60 e ’70 trovarono a Roma un ambiente particolarmente prolifico.

Le due giornate si concludono nei Giardini (ore 22), con gli improvvisi di danza Metropolis (8 luglio) e White Mood (9 luglio) a cura di Excursus-Pindoc.

Il progetto, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico biennale “Estate Romana 2023-2024”, curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE; è inoltre sostenuto dal Ministero della Cultura e dalla Regione Lazio.

Link foto https://www.dropbox.com/scl/fo/vqcy...

Link video https://youtu.be/bEI7wMISLAM?si=R8o...

Ufficio stampa: Sara Ciccarelli, cell 339 7097061, sara.ciccarelli@fastwebnet.it

Biglietti: Biglietti intera giornata da 5 a 15 euro. Concerti ore 21 – € 10 intero, € 5 ridotto*. Video, Improvvisi, Concerti acusmatici e Installazioni – € 5 intero, € 3 ridotto*. (ridotto < 26, > 65, DSA, tessera Goethe-Institut)

Luoghi a Roma

Goethe-Institut, via Savoia 15 Bus 63–83–93–92n–38–89

CRM Labs, Via Angelo della Pergola 60 Metro C Malatesta, Bus 81–85–412–545, Tram 5–14–19

Liceo “Ennio Quirino Visconti”, Piazza del Collegio Romano 4 Bus 40–64

Informazioni e prenotazioni: Centro Ricerche Musicali CRM, tel 06 69308046 (lun-ven 10.00/17.00) / mail: info@crm-music.it / web: www.artescienza.infowww.crm-music.it

:::::::

8 Luglio ore 19.00 – Auditorium

AZIONE E IDENTITA’ COLLOQUIO SU DOMENICO GUACCERO a cura di LUIGINO PIZZALEO

con la partecipazione di MAURO BAGELLA, CARLO CRIVELLI, GIOVANNI GUACCERO, LAMBERTO MACCHI, ENRICO MAROCCHINI

ore 21.00 – Auditorium

“SE LA STORIA NON LA FANNO I SINGOLI UOMINI…” CONCERTO

JPEG - 38.7 Kb
Virginia Guidi

ideazione di VIRGINIA GUIDI e ARIANNA GRANIERI VIRGINIA GUIDI e EMANUELE GIZZI vocal performer, ARIANNA GRANIERI pianoforte e performer, MIRJANA NARDELLI live electronics

JPEG - 15.1 Kb
arianna_granieri.

DOMENICO GUACCERO

JPEG - 30.6 Kb
domenico_guaccero

Da Cantare (1970) per voce maschile sola Un hombre (1983) per voce femminile e pianoforte Matrix per 4 esecutori (1979) versione per voce femminile, voce maschile, pianoforte, oggetti d’invenzione ed elettronica

ore 22.00 – Giardini

METROPOLIS IMPROVVISO DANZA a cura di EXCURSUS-PINDOC RICKY BONAVITA e VALERIO DE VITA coreografia, VALERIO DE VITA danza, DANIELE AMENTA e YARI MOLINARI costumi ÅKE PARMERUD musica

9 Luglio ore 19.00 – Auditorium

AZIONE E SEGNO COLLOQUIO SU DOMENICO GUAGGERO a cura di LUIGINO PIZZALEO con la partecipazione di MICHELANGELO LUPONE, FRANCO SBACCO, LEONARDO ZACCONE

ore 21.00 – Auditorium

SINFONIA CONCERTO COLLETTIVO METADIAPASON FRANCO SBACCO direttore

DOMENICO GUACCERO (1927-1984)

Sinfonia 1 (1963) per organico variabile Luz - da Descrizione del corpo (1973) per strumento grave Sinfonia 2 (1970) per organico variabile

ore 22.00 – Giardini

WHITE MOOD IMPROVVISO DANZA a cura di EXCURSUS – PINDOC RICKY BONAVITA coreografia, ANDREA DI MATTEO danza DANIELE AMENTA, YARI MOLINARI costumi PATRICK ASCIONE musica

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30