https://www.traditionrolex.com/30 LE ACQUISIZIONI DI LUCKY RED ALLA EFM DI BERLINO-Scena Illustrata WEB

INFORMAZIONE
CULTURALE
Luglio 2024



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7983
Articoli visitati
6154448
Connessi 29

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
22 luglio 2024   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

LE ACQUISIZIONI DI LUCKY RED ALLA EFM DI BERLINO

Lucky Red torna con nuove importanti acquisizioni dall’European Film Market di Berlino.
mercoledì 13 marzo 2024 di Comunicato Stampa

Argomenti: CINEMA, Film


Segnala l'articolo ad un amico

LOVE LIES BLEEDING di Rose Glass

Indie-movie targato A24 che dopo l’ottima accoglienza al Sundance Film Festival ha scosso la platea del Festival di Berlino, dove è stato presentato fuori concorso nella sezione Berlinale Special. Diretto da Rose Glass (Saint Maud), il film vanta come protagonista Kristen Stewart, icona del cinema contemporaneo nota per la sua capacità di sperimentare e sorprendere. Nel film veste i panni di Lou, una ragazza che lavora della palestra del padre (Ed Harris) e che incrocia il suo destino con Jackie (Katie O’Brien), ambiziosa bodybuilder alle prese con una competizione importante. Un rapporto tempestoso che sarà alla base di un revenge movie al femminile ricco di tensioni e colpi di scena.

CROSSING di Levan Akin

Sempre da Berlino arriva Crossing, nuovo film di Levan Akin (And then we danced, candidato svedese all’Oscar per il Miglior film internazionale nel 2019), presentato alla 74esima edizione della Berlinale nella sezione Panorama, dove ha vinto il secondo premio del Panorama Audience Award e il Teddy award della giuria. Accolto dal plauso della critica internazionale, un road movie delicato e toccante che vede come protagonista Lia (Mzia Arabuli), un’insegnante in pensione che dalla Georgia si mette in viaggio verso Istanbul per esaudire l’ultimo desiderio della sorella: ritrovare Talka, la figlia perduta. L’incontro con un avvocato che si batte per i diritti delle persone transgender le farà scoprire un mondo nuovo. Un film di piccoli gesti, inno alla solidarietà e all’accettazione dell’altro.

GRAND TOUR di Miguel Gomes

Coprodotto dall’italiana Vivo film, Grand Tour segna il ritorno dietro la macchina da presa di Miguel Gomes (Tabu, Le mille e una notte), talentuoso regista portoghese, da molti considerato tra i nomi più rilevanti del cinema europeo contemporaneo. Girato in bianco e nero, con alcune sequenze a colori, il film inizia nella Birmania del 1917. Edward, un funzionario dell’Impero britannico, fugge dalla fidanzata Molly il giorno in cui lei arriva per il loro matrimonio. Durante il viaggio, però, il panico lascia il posto alla malinconia. Contemplando il vuoto della sua esistenza, Edward si chiede cosa ne sia stato di Molly. Nel frattempo Molly, decisa a sposarsi e stranamente divertita dalla fuga del fidanzato, segue le sue tracce in questo grand tour asiatico.

WE LIVE IN TIME di John Crowley

Dal regista di Brooklyn, una commedia romantica, divertente ed emozionante, con protagonisti Andrew Garfield e Florence Pugh, due delle star più amate di Hollywood, per la prima volta insieme sul grande schermo. Prodotto da StudioCanal con la produzione esecutiva di Benedict Cumberbatch, il film ha completato le riprese ed è stato acquistato da A24 per la distribuzione negli Stati Uniti.

PRESENCE di Steven Soderbergh

Uno dei registi più eclettici e originali del cinema americano rivisita il genere delle case infestate spostando per la prima volta la prospettiva dalle persone che vivono nella casa alla presenza spettrale che le osserva. David Koepp, sceneggiatore del film e storico collaboratore di Steven Spielberg e Brian De Palma, lo definisce “una sua personale versione di Shining, ambientata però in una piccola casa di periferia”. Presentato con scalpore e molto apprezzato al Sundance film festival, il film sarà distribuito negli Stati Uniti da Neon.

 

https://www.traditionrolex.com/30https://www.traditionrolex.com/30