INFORMAZIONE
CULTURALE
Settembre 2023



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 7206
Articoli visitati
4928789
Connessi 7

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
MUSICA E SPETTACOLO
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
29 settembre 2023   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

L’AVARO DI MOLIERE

AL TEATRO GHIONE
mercoledì 26 aprile 2023

Argomenti: Teatro


Segnala l'articolo ad un amico

Mercoledì 26 e giovedì 27 aprile ore 20,45

ANDREA BUSCEMI EVA ROBIN’S in L’AVARO di Moliére e con: Francesco Tammacco Livia Castellana Pantaleo Annese Martina Benedetti Gabriella Caputi Musiche originali Niccolò Buscemi

Uno spettacolo di Andrea Buscemi

Al Teatro Ghione di Roma, mercoledì 26 e giovedì 27 aprile, Andrea Buscemi e Eva Robin’s nell’Avaro di Molière. Uno spettacolo di Andrea Buscemi. Nel cast anche: Francesco Tammacco, Livia Castellana, Pantaleo Annese, Martina Benedetti, Gabriella Caputi. Musiche originali Niccolò Buscemi. Ruolo da sempre ambìto dagli attori di ogni latitudine, il vecchio Arpagone è uno dei personaggi più famosi del teatro di tutti i tempi. Per disegnare un personaggio divenuto di fatto leggendario, Molière non ha fatto altro che prendere il tema già trattato da Plauto nell’Aulularia, che è il racconto di un vizio, sviluppandolo attraverso il suo vertiginoso talento drammaturgico.

JPEG - 40.5 Kb
La Compagnia

La storia è arcinota: l’avaro è un maniacale risparmiatore, patologicamente attaccato al possesso fisico, quasi carnale, dell’oro, e si priva di tutto pur di accumulare danaro, per cui non si fa scrupoli a praticare anche l’usura. Costringe a vita grama se stesso e la sua famiglia e chi vi ruota attorno, lesinando su tutto e concentrando la propria attenzione e il proprio sentimento solo sui denari nascosti in giardino. Nonostante la sua maniacale taccagneria, i buchi indecorosi nelle livree dei servi, i cavalli che rischiano di morire di fame, nonchè l’età avanzata, ha pure velleità matrimoniali e mette gli occhi su una giovane vicina di casa, già amata dal figlio. La circostanza sarà il pretesto per Molière per narrare una storia esilarante e profondamente significativa, nella quale costringerà il vecchio taccagno a sacrificare l’intera sua tranquillità al fallace mito della ricchezza, attraverso l’interazione con altri memorabili personaggi tutti dipinti con la proverbiale genialità che gli è stata riconosciuta nei secoli e a tutte le latitudini.

Orario spettacoli ore 20,45
biglietti a partire da 23 euro

Teatro Ghione, via delle Fornaci,37, Roma

Info:06 6372294 www.teatroghione.it