INFORMAZIONE
CULTURALE
Febbraio 2023



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6702
Articoli visitati
4767810
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
AVVOCATO AMICO
COSTUME E SOCIETA’
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
ARTE E NATURA
COMUNICATI STAMPA
SPETTACOLI
SPORT
ATTUALITA’
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
6 febbraio 2023   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

LONTANO DA CASA DI ANDREA RAGUZZINO

Ritorna Jack Rubino, lo scaltro detective italoamericano
lunedì 16 gennaio 2023 di Giovanna D’Arbitrio

Argomenti: Recensioni Libri


Segnala l'articolo ad un amico

Disponibile sia in formato cartaceo che digitale, come il primo thriller di Andrea Raguzzino, “Un amico nei guai per Jack Rubino”, il suo secondo romanzo “Lontano da casa- un’indagine per Jack Rubino” (Associazione Cura il mondo- Jack Edizioni) ha sempre come protagonista lo scaltro detective italoamericano apparso per la prima volta nel racconto “La grande occasione di Jack Rubino” pubblicato nell’antologia di racconti noir “La cattiva strada” edita nel 2020 da Filigrana

Sulla quarta di copertina si legge quanto segue: ”Estate 1982. A New York, il clima si è fatto in ogni senso torrido per Jack Rubino, e quindi lo scaltro detective italo-americano accoglie con piacere l’opportunità di lavorare ad un’indagine nel lontano e freddo Wyoming, un caso che nessuno tranne lui sembra disposto ad accettare. Catapultato da un giorno all’altro nella cittadina di Wapiti, a un passo dal parco di Yellowstone, Jack dovrà aiutare la coraggiosa avvocatessa Carol Hatway a salvare la vita a un ragazzo che forse merita di morire e a restituire giustizia a una ragazza vittima della più vile violenza. Privo di punti di riferimento, senza poter contare sull’aiuto dei suoi amici e lontano da casa, Jack dovrà farsi strada tra duri cowboys e splendide cowgirls, fino a imparare suo malgrado che la corruzione si annida ovunque e che una piccola città di campagna può essere pericolosa come la più grande delle metropoli.

Come l’autore stesso ha spiegato in un’intervista, egli predilige lo stile dei thriller classici “hard-boiled”, genere reso famoso da Dashiell Hammett e Raymond Chandler, genere che ha inteso omaggiare miscelandola con un po’ di sana ironia mediterranea. E anche il secondo romanzo colpisce per i personaggi ben caratterizzati, lo stile fluido, i dialoghi veloci, il linguaggio ora crudo, ora volgare, ora misto ad ironia, l’uso del corsivo per mettere in rilievo i pensieri dei personaggi. In esso l’autore si concentra sul tema dello stupro, purtroppo oggi molto attuale, nonché su quello della corruzione che dilaga ovunque, non solo nelle grandi città, ma anche nei piccoli centri.

Ci sembra giusto evidenziare che Andrea Raguzzino non è solo uno scrittore, ma anche un avvocato molto impegnato attivamente in campo sociale insieme al fratello Dario. In effetti qualche anno fa, insieme diedero inizio alla campagna “Il mondo è guarito, se lo vuoi!”, tappezzando la città di Napoli con numerosi poster. E nel 2022 l’Associazione Cura il mondo- Jack edizioni ha bandito un concorso letterario aperto a napoletani e non, riservato a racconti in lingua italiana sul tema “La cura del mondo declinata nel senso dell’ecologia, della transizione ecologica, della sostenibilità ambientale ed energetica”. .

Come l’autore stesso ha spiegato in un’intervista, l’Associazione Cura il Mondo-JackEdizioni (senza scopo di lucro con sede in Napoli), si occupa non solo della tutela ambientale, ma anche di sostenere cultura e temi sociali. “Tutto con la consapevolezza che viviamo un momento storico particolare nel quale è importante la partecipazione attiva di ogni cittadino all’impegno sociale e alla tutela dell’ambiente- Andrea ha affermato- Dopo la pandemia il mondo è oggi minacciato dalla guerra. Già, la guerra. Era il Natale 1969 quando John Lennon e Yoko Ono lanciarono nelle principali capitali internazionali la campagna “War is over! If you want” per manifestare a favore della pace nel mondo e contro la guerra in Vietnam” Un messaggio che oggi, dopo la pandemia e la guerra in Ucraina, l’avvocato Raguzzino ha deciso di voler lanciare di nuovo. Questa volta dando più spazio alle parole, ai racconti di aspiranti scrittori.(Da un articolo di Viviana Lanza: https://www.ilriformista.it/il-mond...

JPEG - 12.3 Kb
Andrea e Dario Raguzzino

Come già ho scritto in una precedente recensione sul primo romanzo dell’autore, dopo tanti anni mi ha fatto piacere incontrare di nuovo Andrea Raguzzino che ho conosciuto da ragazzo, come mio alunno e amico di mio figlio Marco, ed è stata davvero una piacevole sorpresa ritrovarlo nelle vesti di scrittore. Pertanto di tutto cuore gli rinnovo gli auguri di altri meritati successi, sia in campo letterario che in quello sociale.

Giovanna D’Arbitrio