INFORMAZIONE
CULTURALE
Settembre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5014
Articoli visitati
4164583
Connessi 6

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
20 settembre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Navigazione

Inviare un messaggio

In risposta a:
Ricerca Scientifica

La superiorità biologica e psichica della donna scientificamente dimostrata.

Quale è il “sesso debole”?
giovedì 1 dicembre 2005 di Andrea Forte, Vivi Lombroso
In passato l’uomo costituiva il “sesso forte” rispetto la donna. Durante questi ultimi decenni però un buon numero di ricerche scientifiche, alcune evoluzioni sociali, e moltissime analisi statistiche in svariati campi... hanno ormai dimostrato come il maschio umano costituisca di fatto il “sesso debole” rispetto la donna. Vediamo perché. Cominciamo con alcune (ma non tutte) acquisizioni scientifiche: a) le donne sono anatomicamente e fisiologicamente più (...)


In risposta a:

La superiorità biologica e psichica della donna scientificamente dimostrata.

venerdì 14 giugno 2019

Mediamente più brave a scuola (ammesso che sia così) non significa che le ragazze sono più intelligenti, ma solo che mediamente studiano di più. Infatti il risultato dei voti scolastici più che all’intelligenza è correlato alla costanza e alle ore passate sui libri, vale a dire che un ragazzo può anche essere un genio ma avere una carriera scolastica mediocre perché svogliato(capita spesso),o perché si adatta poco al sistema scolastico. Tanto quello che vali lo dimostri dopo la scuola, appena ne hai le possibilità. Il 70% dei nuovi laureati è donna? E con ciò? E’ più che altro un fatto sociale: meno ragazzi decidono di continuare gli studi dopo il diploma. Talento e intelligenza si possono esprimere in una miriade di campi diversi anche senza avere un titolo di studi. Non serve laurearsi per fare il regista, il musicista professionista, l’imprenditore, l’inventore, lo chef, il pilota d’aerei ecc ecc. E infatti gli uomini continuano a creare, inventare e innovare in tutti i campi. Bisogna considerarli tutti i dati statistici, non solo quelli che vi piacciono.



Forum solo su abbonamento

È necessario iscriversi per partecipare a questo forum. Indica qui sotto l'ID personale che ti è stato fornito. Se non sei registrato, devi prima iscriverti.

[Login] [registrati] [password dimenticata?]