INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5108
Articoli visitati
4202021
Connessi 798

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
14 novembre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Navigazione

Inviare un messaggio

In risposta a:

Un enigmatico mentitore: il bugiardino

Traendo lo spunto dagli ultimi articoli di Arturo Capasso, qualche considerazione sulle informazioni sui farmaci
giovedì 23 ottobre 2008 di Michela Orefice
L’enciclopedia Wikipedia definisce il bugiardino come “il nome con cui comunemente viene chiamato il foglietto illustrativo allegato ai medicinali contenente posologia, modalità d’uso ed effetti indesiderati”. Sull’origine del termine le ipotesi sono diverse e tra queste soltanto una viene avvalorata dalla più prestigiosa istituzione linguistica italiana, vale a dire l’Accademia della Crusca, secondo la quale a Siena, “si indicava in passato con (...)


In risposta a:

Un enigmatico mentitore: il bugiardino

venerdì 6 novembre 2009

Buonasera carissimi!

Lo so che rispondo con quasi un anno di ritardo e forse questo commento non verrà letto da nessuno, ma scrivo comunque; magari quello che dico verrà captato da qualche probabile navigatore della rete catapultato su questo sito, proprio come me. Io sono laureato in chimica e tecnologie farmaceutiche, e lavoro in una farmacia. So benissimo i problemi annessi e connessi alla lettura di questo "bugiardino", ma ci terrei alla precisazione di alcuni aspetti. Il foglietto illustrativo (rendiamogli la dignità che ha, per favore!) NON viene accluso alla scatola del farmaco ad uso esclusivo del paziente. E’ destinato al medico, che deve avere una visione a trecentosessanta gradi delle azioni della molecola. Il paziente può leggerlo, ma non è il principale destinatario. Risulta abbastanza lampante che per definire l’insorgenza di possibile agranulocitosi le case farmaceutiche non possano indicare "che può presentarsi una specie di malattia che riguarda il sangue", o che per descrivere la Sindrome di Reye dicano che viene una malattia che ai bimbi causa nausea e vomito.
Allora chiederete come faccia il povero paziente a sapere qualcosa circa gli effetti del farmaco che non sia scritto in lingua tecnica. Signori, la risposta è semplice: esiste il farmacista. Egli non è una figura votata al massacro fra ricette e prescrizioni, asettico, che opera dietro il bancone; ma si configura come un ottimo intermediario fra farmaco e paziente e fra paziente e medico, e, di conseguenza, fra paziente e terapia istituita.
Non pretendiamo di dare giudizi duri su questi ambiti. Chiedere informazioni al farmacista circa lo Zerinol può sembrare da idioti? Ebbene, poi si hanno di questi problemi. Chidere gli effetti dell’Aspirina o della Tachipirina può parere ridicolo? Ebbene, il paracetamolo provoca necrolisi epatica. Non lamentatevi perché non sapete cosa è, chiedete informazioni a chi ne sa! Non lamentatevi se non capite i dosaggi perché vengono espressi in forma tecnica, se non demandate il compito a chi di competenza!
E ricordate: i foglietti illustrativi possono aiutare il paziente, ma, in primis, servono in maniera rapida e diretta al medico. Non si chiede al paziente di sapere cosa sia il farmaco antiretrovirale come lo zanamivi (mi pare aveste citato quello); ma, nel momento in cui non lo sappia e, come da suo diritto, vuole sapere, è suo dovere andare in farmacia. Non siamo superficiali, per favore!

Vi auguro una buona serata,

Il vostro Farmacista.



Forum solo su abbonamento

È necessario iscriversi per partecipare a questo forum. Indica qui sotto l'ID personale che ti è stato fornito. Se non sei registrato, devi prima iscriverti.

[Login] [registrati] [password dimenticata?]