INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5054
Articoli visitati
4178065
Connessi 16

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
17 ottobre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Navigazione

Inviare un messaggio

In risposta a:

Schleyer - un precedente del caso Moro?

L’incredibile parallelismo tra due attentati alla democrazia.
giovedì 22 maggio 2008 di Christian Blasberg
Il terrorismo degli anni 70 non fu un fenomeno limitato all’Italia, ma colse un po’ tutta l’Europa centrale ed operò su scala internazionale. Quando gli italiani seguirono paralizzati e angosciati l’evolversi del rapimento Moro, in Germania era già in atto una guerra spietata dello Stato contro i terroristi che avevano dato l’esempio per l’esecuzione del rapimento. Tut-tavia, i due casi non furono uguali… Trent’anni fa l’Italia visse (...)


In risposta a:

Schleyer - un precedente del caso Moro?

martedì 30 ottobre 2018

In ogni caso notate sulla street view di googlemaps, come questo locale sia su una strada trafficata, popolare, piena di negozi : vi pare mai verosimile che 4 terroristi che si apprestano a compiere la strage politica più grave da decenni, si fanno vedere da tutti mezzora prima a prender tranquillamente il caffè in un bar ?

La stessa cazzata ci fu raccontata poi nella fotocopia di Fani, coi 4 avieri al bar olivetti o lì vicino a passeggiare su e giù per via stresa etc.

Ci sono solo 2 spiegazioni logiche qui : o ´sti scheinraf e scheinbr non sono mai stati al bar , oppure hanno voluto farsi vedere bene apposta, affinché si radicasse nel popolo la certezza falsa che autori del crimine fossero loro - perché appunto furono prestanome e prestavolto del terrore di regime.

Mai e poi mai dei veri terroristi avrebbero atteso di partire per la strage in un locale pubblico.

Non era neppure necessario per la presunta comunicazione telefonica della partenza di schleyer dall´ufficio, stare in un locale con telefono pubblico con numero - bastava una cabina con numero.

Inoltre in un locale, correvano il rischio di trovare telefono occupato da altro cliente - a meno che il proprietario essendo complice, avesse messo loro a disposizione il suo telefono fisso privato.

Ma c´`e un altro argomento che schiaccia definitivamente l´assurdità della vulgata di regime.



Forum solo su abbonamento

È necessario iscriversi per partecipare a questo forum. Indica qui sotto l'ID personale che ti è stato fornito. Se non sei registrato, devi prima iscriverti.

[Login] [registrati] [password dimenticata?]