INFORMAZIONE
CULTURALE
Gennaio 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4702
Articoli visitati
3997880
Connessi 202

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
18 gennaio 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Navigazione

Inviare un messaggio

In risposta a:

L’alba della religione

domenica 4 febbraio 2007 di Andrea Forte, Vivi Lombroso
E’ intuibile e notevolmente documentato che la prima istanza del genere umano è stata quella di desiderio/timore; tutti i tipi di fame li mandiamo sotto il termine di desiderio, tutti i tipi di morte sotto quello di timore. E’ evidente che il primo desiderio/timore dell’essere umano era nei confronti di se stesso; non c’è bisogno né di prove scientifiche né di rivelazioni divine. Ve lo immaginate l’australopiteco che si metteva a fare una dissertazione (...)


In risposta a:

> L’alba della religione

giovedì 26 aprile 2007

La femmina aveva desiderio/timore per sé, solo quando scattava questa situazione. ( cioè la nascita del bimbo) questa frase non mi è corrispondente perchè mi suggerisce l’immagine per cui la femmina non ha questo tipo di rapporto con se stessa, diversamente dal maschio e che questo rapporto invece si manifesta solo in quella determinata situazione...
come donna mi sono immersa in una possibile interiorizzazione e non mi sembra di poter essere daccordo..però forse è il modo di rapportarmi con me stessa che risulterebbe diverso senza il cucciolo..e cioè sopra il desiderio\timore di me stessa, ma forse direi più esattamente verso me stessa con curiosità e con gnosi..
poi mi rendo conto di quanto sia facile ritrovarsi nel rapporto successivo di d\t di sè..perchè sospinta da un interagire che si basa più sull’inganno che non sulla ricerca..e quindi che mi collega senz’altro al primordiale istinto di predatore\preda...

Simona Pancotti



Forum solo su abbonamento

È necessario iscriversi per partecipare a questo forum. Indica qui sotto l'ID personale che ti è stato fornito. Se non sei registrato, devi prima iscriverti.

[Login] [registrati] [password dimenticata?]